Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Migliori rivestimenti antivegetativi per le navi

Un consorzio finanziato dall’UE ha progettato e sviluppato nuovi materiali compositi a base polimerica per il rivestimento di carene navali e altre applicazioni marine.
Migliori rivestimenti antivegetativi per le navi
Uno dei maggiori ostacoli per un utilizzo efficace del carbonio nano-strutturato ai fini del rinforzo relativo ai compositi a matrice polimerica riguarda la formazione di grumi da parte di questo materiale. Ciò si traduce nella sua scarsa dispersione nella matrice.

Pertanto, l’obiettivo del progetto CARBONCOMP (High-throughput development of carbon-polymer nanocomposites for marine applications), finanziato dall’UE, era di superare questa sfida con lo sviluppo di nuovi polimeri economicamente vantaggiosi i quali comprendono i nanotubi di grafene.

I partner del progetto hanno prodotto e caratterizzato nanotubi di carbonio a basso costo e con elevata purezza e hanno sviluppato tecniche per la preparazione di nanocompositi a base di carbonio ben disperso. Un’analisi dettagliata dei parametri che influenzano ogni metodo ha permesso le condizioni ottimali per garantire la disperdibilità desiderata delle nanostrutture.

L’ottimizzazione dei parametri di lavorazione contribuirà a migliorare le proprietà meccaniche, elettriche, termiche e relative alla bioincrostazione. Le formulazioni più promettenti sono state immerse in acqua di mare allo scopo di monitorare le relative prestazioni. Inoltre, sono state condotte prove meccaniche in conformità con la procedura di certificazione per rivestimenti.

I rivestimenti sviluppati non contengono biocidi dannosi come il rame. Senza utilizzare tali sostanze, le fibre del polimero con dimensioni su nanoscala e le strutture di nanotubi di carbonio aghiformi sono in grado di perforare facilmente le pareti cellulari dei batteri o di impedire agli organismi che producono bioincrostazione, come per esempio i balani, di attaccarsi alla loro superficie.

L’iniziativa CARBONCOMP ha progettato, sviluppato, migliorato e caratterizzato con successo nuovi nanocompositi a base polimerica per il rivestimento di strutture marine e navi. Il progetto ha inoltre fornito importanti conoscenze circa i fenomeni su scala nanometrica, permettendo così la loro applicazione ad altri settori industriali, e dando vita a nuovi posti di lavoro di alto livello.

Informazioni correlate

Keywords

Rivestimenti, navi, polimero, compositi, applicazioni marine, CARBONCOMP, bioincrostazione