Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

CASCADE Risultato in breve

Project ID: 609562
Finanziato nell'ambito di: FP7-INCO
Paese: Regno Unito

La ricerca e l’innovazione dell’UE sulle questioni sociali si protende verso l’Asia meridionale

La collaborazione tra l’UE e l’Asia meridionale sulle sfide sociali è pronta a creare una situazione vantaggiosa per tutti, per le imprese di entrambi i continenti e, cosa più importante, anche per i cittadini.
La ricerca e l’innovazione dell’UE sulle questioni sociali si protende verso l’Asia meridionale
Anche se l’Unione europea rappresenta solo il 7 % della popolazione mondiale, è responsabile per il 24 % della spesa per la ricerca in tutto il mondo, per il 32 % delle pubblicazioni ad alto impatto e per il 32 % delle domande di brevetto. Questo ruolo di primo piano è messo in discussione da nuovi attori emergenti a livello mondiale come il Brasile, la Cina, l’India e il Sud Africa, spingendo l’UE ad aumentare la cooperazione internazionale, in particolare con l’Asia meridionale. Allo stesso tempo, il blocco sta cercando di mantenere la sua posizione contro la crisi economica e di trattenere la ricerca e lo sviluppo dei talenti entro i suoi confini.

In questo paesaggio mutevole, il progetto CASCADE (Collaborative action towards societal challenges through awareness, development, and education), finanziato dall’UE, ha lavorato in particolare sul rafforzamento della cooperazione con sette nazioni dell’Asia meridionale. Ha individuato le sfide sociali globali e le priorità di ricerca per Afghanistan, Bangladesh, Bhutan, Maldive, Nepal, Pakistan e Sri Lanka, mettendo in evidenza le opportunità di cooperazione UE-Asia del Sud nella ricerca e nell’innovazione.

Il consorzio del progetto, composto da 18 partner provenienti sia dall’Asia che dall’Europa, ha analizzato le politiche pertinenti in ciascun paese relative alle sfide sociali fondamentali nell’ambito del programma di ricerca e innovazione Orizzonte 2020 dell’UE. Ha poi identificato le 10 priorità per la cooperazione tra UE e Asia meridionale, che coprono argomenti che vanno dai cambiamenti demografici/ambientali allo sfruttamento dell’oceano. Le priorità fondamentali includono l’energia rinnovabile, la riduzione dei disastri, l’adattamento ai cambiamenti climatici, una maggiore inclusività per le donne e i giovani, l’armonizzazione sociale, il trasporto verde e la sicurezza delle frontiere.

Un altro risultato chiave del progetto è l’inventario delle parti interessate dell’Asia meridionale per le partnership. Si compone di sei categorie: governo nazionale/locale, organizzazioni internazionali, comunità, società civile, settore privato/aziendale e associazioni professionali/del mondo accademico. Queste parti interessate sono fondamentali per estendere la scienza, la tecnologia e l’ingresso delle innovazioni nell’ambito delle sfide della società di Orizzonte 2020.

Tutti i risultati intelligenti emersi dal progetto sono stati diffusi attraverso eventi e online in Europa e in Asia meridionale, promuovendo le priorità di ricerca e innovazione in un ambito di collaborazione. CASCADE ha generato dati importanti, comprese le uscite di valore scolastico, economico, sociale e politico, che sono utili per i responsabili politici, i regolatori di governo, la pubblica amministrazione, il mondo accademico e i 18 partner del progetto. Tale iniziativa è destinata a rafforzare la ricerca europea in una situazione vantaggiosa per tutti di cui senza dubbio trarranno beneficio le imprese nonché i cittadini dell’Asia meridionale.

Informazioni correlate

Keywords

Ricerca e innovazione, Asia meridionale, sfide sociali, CASCADE, Orizzonte 2020
Numero di registrazione: 188790 / Ultimo aggiornamento: 2016-11-03
Dominio: Tecnologie industriali