Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

I segnali sessuali nelle femmine dei babbuini

Le femmine dei primati utilizzano vari segnali per indicare ai possibili compagni che sono o saranno presto fertili. Gli scienziati dell’UE hanno raccolto informazioni dettagliate sui segnali visivi, acustici e di olfattivi di un campione di babbuini al fine di comprenderne meglio il funzionamento.
I segnali sessuali nelle femmine dei babbuini
Secondo gli scienziati, i primati, come gli esseri umani, utilizzano indicazioni visive e talvolta sonore per la segnalazione sessuale ed è probabile che questo tipo di comunicazione comprenda anche gli odori, un componente però ancora poco compreso.

Il progetto PRIMOLF (Microsmatic primates revisited: Determining the importance of olfaction in primate communication), finanziato dall’UE, ha raccolto informazioni dettagliate sulla segnalazione sessuale, compresi gli odori, dei babbuini, osservando per 4 mesi 15 babbuini adulti in cattività, 12 dei quali femmine.

Nel corso di centinaia di ore, gli scienziati hanno osservato gli animali, registrandone il comportamento e i cambiamenti fisici, come le mestruazioni e il cambiamento di aspetto dei genitali. Ogni giorno, gli scienziati hanno campionato la saliva e le secrezioni vaginali dei babbuini, raccogliendo tamponi vaginali e fotografie dei genitali.

Il team PRIMOLF ha misurato gli ormoni sessuali presenti nella saliva degli animali, studiato la struttura delle cellule vaginali e analizzato chimicamente gli odori vaginali. Dopo 329 ore di osservazioni, il team ha raccolto 1 872 immagini digitali e centinaia di campioni di 36 cicli mestruali, identificando 66 composti volatili.

I set di dati ottenuti miglioreranno la conoscenza della funzione dei segnali sessuali. In particolare, i ricercatori potranno esaminare in che modo i diversi tipi di segnali utilizzati dalle femmine funzionano e influiscono sul comportamento dei maschi.

Questo studio è stato il primo a esaminare l’odore in quanto parte integrante della segnalazione sessuale nei primati e potrebbe contribuire a sviluppare un modello di comunicazione sessuale nei primati meglio definito, con implicazioni anche per il comportamento umano.

Informazioni correlate

Keywords

Babbuini, primati, odore, segnalazione sessuale, PRIMOLF
Numero di registrazione: 190549 / Ultimo aggiornamento: 2016-11-18
Dominio: Biologia, Medicina