Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

ESBCO2 Risultato in breve

Project ID: 302964
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Francia

Microbi usano i gas a effetto serra per produrre biocarburanti

Il mondo deve affrontare una sovrabbondanza di gas a effetto serra (GHG, greenhouse gas) e un’imminente crisi energetica visto che i costi dei combustibili fossili continuano a crescere. I ricercatori stanno lavorando per usare i microbi al fine di trasformare i GHG in biocarburanti.
Microbi usano i gas a effetto serra per produrre biocarburanti
I livelli di anidride carbonica atmosferica (CO2) in crescita, il prezzo del petrolio greggio in aumento e la fornitura di combustibili fossili in diminuzione rappresentano delle gravi sfide alla sostenibilità globale. Vi è la necessità di nuove tecnologie di mitigazione dei GHG e di fonti energetiche rinnovabili derivate dalla biomassa. Una soluzione sarebbe quella di sfruttare l’elettrosintesi microbica (MES), in cui microbi interagiscono con gli elettrodi per produrre biocarburanti.

L’iniziativa ESBCO2 (Electrosynthesis of biofuels from gaseous carbon dioxide catalyzed by microbes: A novel approach/quest of microbe-electrode interactions), finanziata dall’UE, si proponeva di sviluppare un’alternativa efficace in termini di costi all’attuale produzione di combustibile usando GHG CO2 quale materia prima. I ricercatori miravano a comprendere meglio le interazioni tra microbi ed elettrodi nella produzione di biocarburanti usando la MES.

ESBCO2 è iniziato riunendo le competenze interdisciplinari nei campi della bioenergia e dello scambio di elettroni. I ricercatori hanno ottenuto una migliore comprensione dei meccanismi coinvolti nel trasferimento di elettroni in questi sistemi. Essi hanno quindi studiato le applicazioni pratiche dello scambio di elettroni nella produzione di combustibile in un sistema MES.

I ricercatori hanno scoperto che il microrganismo Geobacter sulfurreducens è in grado di crescere producendo da solo la sua fonte di cibo. Questo risultato ha consentito loro di sviluppare dei film capaci di sostenere delle correnti elettriche alimentando la cella con idrogeno.

ESBCO2 è stato in grado di far accettare per la prima volta in assoluto al G. sulfurreducens gli elettroni provenienti da elettrodi di carbonio. Questa scoperta indica ai ricercatori che questo batterio può essere usato in un biofilm supportato da un catodo con tassi di produzione più elevati.

Questo permette ai ricercatori di sviluppare più applicazioni pratiche per il G. sulfurreducens nei sistemi MES.

Informazioni correlate

Keywords

Microbi, gas a effetto serra, biocarburanti, CO2, elettrosintesi microbica, ESBCO2, Geobacter sulfurreducens
Numero di registrazione: 190562 / Ultimo aggiornamento: 2016-11-18
Dominio: Energia