Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Una soluzione computazionale per migliorare i farmaci

L’impatto di molte malattie devastanti può essere mitigato migliorando l’efficacia dei farmaci usati per combatterle. I ricercatori hanno usato la modellizzazione al computer per migliorare il modo in cui i farmaci affrontano i tumori cerebrali.
Una soluzione computazionale per migliorare i farmaci
Lo sviluppo di farmaci fino a poco tempo fa consisteva in sperimentazioni ed errori. Tuttavia, è ora disponibile una nuova tecnologia che potrebbe consentire uno sviluppo di farmaci più strategico e mirato, e quindi più efficiente.

Il progetto GBMTARGET (Targeting glioblastoma signalling), finanziato dall’UE, si proponeva di concentrarsi sulle proteine associate ai tumori cerebrali e migliorare gli interventi farmacologici per curarli. I ricercatori avrebbero impiegato modelli al computer per identificare i punti di azione dei farmaci per combattere questo cancro.

I ricercatori hanno usato la modellizzazione per identificare dove i farmaci dovevano agire al fine di trattare meglio diverse malattie. Hanno testato il loro approccio contro un tumore cerebrale usando le proteine CATH-FunFams.

GBMTARGET ha mostrato che le proteine CATH-FunFams possono essere usate per agire contro i gliomi, un tipo specifico di tumore cerebrale. I ricercatori hanno anche identificato potenziali bersagli farmacologici attraverso la modellizzazione dei segnali nel glioma.

La piattaforma computazionale usata da GBMTARGET può anche essere utilizzata per verificare l’efficacia farmacologica per altri tipi di cancro e altre patologie.

Informazioni correlate

Keywords

Farmaci, modellizzazione al computer, tumori cerebrali, GBMTARGET, glioblastoma, CATH-FunFams