Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Sforzo collaborativo per promuovere l’assistenza sanitaria basata sulla tecnologia

Un’iniziativa finanziata dall’UE ha promosso la cooperazione tra industria e università a sostegno della progettazione e dello sviluppo di un sistema sanitario pervasivo più efficiente. L’obiettivo previsto di questa cooperazione a lungo termine è stato l’avanzamento delle tecnologie della rete di sensori wireless (WSN) per applicazioni sanitarie pervasive.
Sforzo collaborativo per promuovere l’assistenza sanitaria basata sulla tecnologia
Con la popolazione anziana in Europa in costante aumento, le sfide per la salute devono essere anticipate per il loro impatto sugli individui e sulla società. In questo contesto, vi è una diffusa inclinazione a sfruttare i vantaggi dell’offerta di assistenza sanitaria basata sulla tecnologia, detta mHealth. Mentre i WSN sono la tecnologia abilitante fondamentale per la fornitura di assistenza sanitaria, ci sono molti problemi tecnici che devono essere risolti prima di sfruttare il loro potenziale per applicazioni integrate di mHealth.

Per aiutare ad affrontare questa situazione, il progetto WSN4QOL (Secure location-aware cooperative network-coded WSNs for better quality of life) ha cercato di colmare il divario tra il mondo accademico e l’industria. Lo sforzo collaborativo ha applicato la ricerca accademica a soluzioni pratiche e guidate dall’industria specifiche per l’assistenza sanitaria.

Lo scenario chiave di applicazione del progetto si è focalizzato sulla raccolta di dati multipli fisiologici di un paziente e sulla loro consegna ad un’unità di controllo centrale per l’elaborazione e l’integrazione con le applicazioni software relative alla medicina. In particolare, i sensori medici all’interno o su un paziente sono interconnessi attraverso una tecnologia wireless a corto raggio, che forma una Wireless Body Area Network (WBAN). I dati sensoriali vengono raccolti da un nodo gateway e inoltrati a un server medico remoto tramite un WSN dell’ambiente. Lo scenario è stato esteso per includere più pazienti (e quindi più WBAN) e la localizzazione e il monitoraggio del paziente mediante lo sfruttamento delle informazioni consapevoli del contesto fornite dall’attivazione del WSN dell’ambiente.

Il programma di ricerca del progetto ha coperto una vasta gamma di tecnologie di comunicazione, sostenendo i contributi dai rispettivi settori dei ricercatori. Questi includono la progettazione di protocolli di controllo di accesso medio a basso consumo energetico con funzionalità di raccolta di energia e lo sviluppo di algoritmi di sicurezza per garantire che le informazioni mediche restino riservate.

Per quanto riguarda l’attuazione delle procedure e delle soluzioni in veri e propri banchi di prova e la loro incorporazione in dispositivi medici reali, WSN4QOL ha effettuato test in un caso di utilizzo reale: una casa intelligente che sostiene la vita indipendente per le persone con sindrome di Down. Il prototipo ha misurato con successo i dati biometrici e li ha riferiti in modalità wireless, confermando la buona performance della corretta attuazione delle soluzioni in scenari mirati del progetto.

WSN4QOL ha stabilito un programma completamente integrato e multidisciplinare per lo sviluppo di tecnologie WSN per applicazioni sanitarie pervasive. Le soluzioni proposte del progetto avranno un notevole impatto socio-economico attraverso il miglioramento della qualità della vita degli anziani e dei loro assistenti e significativi risparmi sui costi sanitari.

Informazioni correlate

Keywords

Sanità, reti di sensori wireless, mHealth, WSN4QOL, consapevole della posizione, qualità della vita