Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

MARSVOLATILES Risultato in breve

Project ID: 624137
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Regno Unito

La roccia di Marte svela i suoi segreti

Prima di poter rispondere alla domanda se c’è vita su Marte, abbiamo bisogno di sapere quali risorse per una vita simile a quella sulla Terra sono presenti sul pianeta. I ricercatori hanno analizzato dei meteoriti marziani sulla Terra e hanno scoperto cosa c’è sulla superficie, nel sottosuolo e nell’atmosfera di Marte.
La roccia di Marte svela i suoi segreti
L’astrobiologia di Marte dipende dalla conoscenza di quanto umida sia la parte interna del pianeta e quanto misto sia il suo mantello in confronto alla Terra. Le missioni future verso il pianeta dipendono dalla conoscenza delle similitudini e delle differenze tra Marte e il nostro pianeta.

L’iniziativa MARSVOLATILES (Investigations into Martian volatiles), finanziata dall’UE, ha studiato in che modo gli elementi volatili presenti su Marte sono cambiati nel tempo. I ricercatori intendevano analizzare i meteoriti provenienti da Marte che sono precipitati sulla Terra per trovare indizi sulla composizione del suo interno, superficie e atmosfera.

I ricercatori del progetto hanno esaminato minerali submicroscopici ed elementi volatili in meteoriti marziani di differenti età geologiche. Essi erano anche interessati allo studio del contenuto di acqua di Marte, della natura del mantello marziano e del ciclo dei composti volatili sulla sua superficie.

MARSVOLATILES ha analizzato il meteorite Tissint per studiare le differenti riserve d’acqua su Marte. Il team ha usato un microscopio elettronico a trasmissione per identificare i minerali all’interno del meteorite.

Essi hanno scoperto un insolitamente elevato contenuto di acqua all’interno del meteorite Tissint, e questo suggerisce che la roccia abbia subito un’alterazione mentre si trovava sulla superficie marziana. I ricercatori sono giunti alla conclusione che sotto la superficie Marte non è così asciutto come si credeva.

MARSVOLATILES ha anche analizzato il meteorite Dhofar 019 per scoprire se qualcuno dei minerali nel suo interno era stato alterato prima che cadesse sulla Terra da Marte. I ricercatori hanno scoperto che i minerali trovati sul meteorite Dhofar 019 erano molto differenti da quelli trovati sulla superficie marziana.

Lo studio del contenuto di carbonio di molti meteoriti con età geologiche differenti ha mostrato la presenza di carbonio nella maggior parte di essi. Questo risultato ha rivelato ai ricercatori che la fonte di carbonio su Marte non si sta esaurendo sulla superficie con il passare del tempo.

Durante MARSVOLATILES è stata usata una microsonda per la spettrometria di massa di ioni secondari per studiare l’acqua all’interno di differenti minerali del meteorite marziano MIL 090136. La composizione di quest’acqua ha rivelato che la lava vicina alla superficie di Marte non perde molta della sua acqua nell’atmosfera.

Ci si attende che i risultati del progetto aiutino le missioni attuali e future che cercano prove dell’esistenza della vita su Marte. I ricercatori si aspettano inoltre che le informazioni relative ai cicli di idrogeno e carbonio risultino preziose per la possibile futura esplorazione umana.

Informazioni correlate

Argomenti

Life Sciences

Keywords

Marte, meteoriti, atmosfera, astrobiologia, MARSVOLATILES, minerali, elementi volatili
Numero di registrazione: 190671 / Ultimo aggiornamento: 2016-12-08