Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Anti-imperialismo tra le due guerre

Uno studio ha esaminato le reti politiche fabbricate da asiatici, africani e latino-americani a Parigi tra le due guerre mondiali. Il lavoro ha fornito una migliore comprensione delle identità culturali e dei nazionalismi anti-imperiali tra gli stranieri e della vita coloniale di Parigi.
Anti-imperialismo tra le due guerre
Il progetto AIP1918 (Anti-imperial metropolis: Political networks of Africans, Asians and Latin Americans in interwar Paris), finanziato dall’UE, ha condotto una ricerca d’archivio in diversi paesi. In questo modo è stato in grado di collegare la Parigi tra le due guerre per discutere su come la decolonizzazione dopo la Seconda guerra Mondiale alla fine abbia creato un mondo dominato da stati nazionali su scala globale.

Questo ha legato il lavoro a uno studio più ampio che coinvolge la storia del nazionalismo. La storia sociale delle migrazioni e le esperienze quotidiane dei migranti hanno aumentato le richieste di cittadinanza. Ciò si è manifestato negli stati nazionali indipendenti dopo la seconda guerra mondiale.

Basandosi sul precedente lavoro sull’argomento, AIP1918 è stato in grado di giungere ad una discussione chiara e ampia che si è conclusa con la pubblicazione di un libro che ha ricevuto recensioni positive. I risultati sono stati diffusi anche tramite articoli accademici e giornalistici, discorsi in occasione di conferenze, post di blog e interviste filmate e su podcast.

I risultati di AIP1918 saranno vantaggiosi per coloro che sono interessati alla storia transnazionale e alla storia imperiale/coloniale.

Informazioni correlate

Keywords

Anti-imperialismo, reti politiche, Parigi, nazionalismo, AIP1918, decolonizzazione, stati nazionali