Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

MISELIAS Risultato in breve

Project ID: 628069
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Regno Unito

Fabbriche di batteri per la produzione di molecole bioattive

I metaboliti secondari dei lipidi come gli acidi grassi polinsaturi (AGP) svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo normale e in fatto di funzione del cervello umano e del sistema nervoso. Un progetto finanziato dall’UE ha studiato nuove fonti sostenibili per questi composti preziosi.
Fabbriche di batteri per la produzione di molecole bioattive
Gli AGP vengono consumati come nutraceutici grazie ai loro numerosi benefici per la salute, tra cui azioni anti-infiammatorie e immunomodulanti. È stato dimostrato che un maggiore assorbimento di AGP con lunga catena omega 3 può contribuire a prevenire le malattie cardiovascolari.

Attualmente, le principali fonti di AGP sono contenute in alimenti quali pesce, alghe e olio di pesce. Tuttavia, il riscaldamento globale, la pesca eccessiva e l’inquinamento minacciano la disponibilità di queste molecole. Pertanto, è stato istituito il progetto MISELIAS (Mechanistic Investigation of Microbial Secondary Lipid Assembly) al fine di affrontare questo problema.

I ricercatori hanno studiato una biosintesi de novosecondaria, catalizzata da sintasi degli acidi grassi polinsaturi (sintasi di AGP), con lo scopo di ottenere una migliore comprensione del modo in cui opera questa classe di enzimi. Tale informazione consentirà agli scienziati di “riprogrammare” delle fabbriche di cellule microbiche per la produzione di metaboliti secondari dei lipidi in relazione a prodotti farmaceutici e di interesse industriale.

Un presunto enzima sintasi di AGP ottenuto dal batterio Rhodoccocus erythropolisPR4, il quale degrada gli alcani, è stato scelto come modello per lo studio degli enzimi, quindi catturato e caratterizzato, utilizzando una sonda chimica. I geni di un presunto enzima sintasi di AGP e di presunti enzimi tioesterasi/deidratasi/isomerasi ottenuti dal battere Rhodoccocus erythropolissono stati clonati con successo per la prima volta, e successivamente espressi e purificati per gli studi in vitro.

L’ottimizzazione dei protocolli di espressione e purificazione proteica volti a prevenire il degrado ha portato all’ottenimento di enzimi estremamente puri con rendimenti accettabili i quali hanno permesso i primi tentativi per la ricostituzione in vitro di AGP di biosintesi. Inoltre, sono state sviluppate nuove sostanze chimiche sonda aventi maggiore efficienza per sintasi dei polichetidi/cattura di sostanze AGP intermedie.

I risultati del progetto MISELIAS hanno gettato le basi per un ulteriore lavoro sulla ricostituzione finale della biosintesi di AGP in vitro per la relativa dissezione meccanicistica. Infine, ciò porterà a nuove e sostenibili produzioni terrestri di AGP e molecole bioattive strutturalmente correlate.

Informazioni correlate

Keywords

Metaboliti secondari dei lipidi, acidi grassi polinsaturi, MISELIAS, sintasi di acidi grassi polinsaturi, Rhodoccocus erythropolisPR4, sintasi dei polichetidi
Numero di registrazione: 190693 / Ultimo aggiornamento: 2016-12-14