Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

V-Con — Risultato in breve

Project ID: 318800
Finanziato nell'ambito di: FP7-ICT
Paese: Paesi Bassi
Dominio: Trasporti

Uno strumento di condivisione delle informazioni consente di ottimizzare la manutenzione delle strade e le decisioni nel settore delle costruzioni

In una recente pubblicazione, la Federazione stradale europea denuncia la mancanza di investimenti nel settore della manutenzione stradale in Europa, unitamente alla presenza di un crescente numero di arretrati che sono all’origine di un deterioramento irreversibile della rete stradale. Nell’ambito di un programma di appalti pre-commerciali (Pre-Commercial Procurement, PCP) un modello di informazioni su edifici (Building Information Modelling, BIM), che rende possibile la condivisione delle conoscenze per facilitare le decisioni sulle infrastrutture nel corso del loro ciclo di vita, potrebbe sbloccare questa situazione di stallo.
Uno strumento di condivisione delle informazioni consente di ottimizzare la manutenzione delle strade e le decisioni nel settore delle costruzioni
In un contesto economico caratterizzato da un ridimensionamento della spesa pubblica nella maggior parte dei settori, le strade europee non sono mai state così in pericolo. Il progressivo spostamento dell’attenzione verso questioni legate all’efficienza e all’efficacia delle infrastrutture, le autorità stradali nazionali (National Road Authorities, NRA) devono valutare attentamente le voci di spesa considerando l’eventualità di utilizzare strumenti software in grado di facilitare lo scambio di informazioni stradali complete.

A oggi, la standardizzazione dei formati di scambio dei dati è stata ostacolata dall’incertezza associata al potenziale commerciale di questi strumenti. Tuttavia, il team che si occupa del progetto V-CON (Virtual Construction for Roads) confida nelle potenzialità del BIM, che rappresenta una soluzione promettente già attuata in altri settori. Affidandosi al programma PCP, gli esperti mirano a migliorare questo sistema e a portare tale questione all’attenzione delle autorità stradali nazionali.

“Il sistema di gestione delle informazioni durante l’intero ciclo di vita rappresenta un aspetto di vitale importanza per le autorità stradali nazionali”, ha affermato il coordinatore del progetto Benno Koehorst, proveniente dalla città di Rijkswaterstaat. “Durante i lavori di (ri)costruzione o di manutenzione, è importante condividere le informazioni con gli appaltatori. Durante le fasi successive del processo, è necessario trasferire le informazioni create o mantenute nel sistema di gestione delle risorse delle NRA. Questo scambio di dati dovrà essere eseguito in modo digitale, in base alla struttura definita dalle autorità stradali nazionali e preferibilmente utilizzando un software di elaborazione dati open-source o indipendente dal fornitore.” Questo software non è ancora stato creato.

Il progetto V-CON è stato suddiviso in due parti: una parte di sviluppo e di standardizzazione e una parte PCP, che prevede l’appalto di due grandi progetti basati sulle infrastrutture condotti rispettivamente nei Paesi Bassi e in Svezia.

Inizialmente, il gruppo di lavoro ha ricevuto un totale di 14 proposte, tra cui ne sono state selezionate sei. Il processo di selezione si è concluso solo nel momento in cui i partner dell’iniziativa V-CON si sono detti pienamente soddisfatti delle soluzioni proposte: “Delle sei proposte, quattro sono state selezionate per lo sviluppo di un prototipo durante la fase 2 e due per la fase finale, vale a dire lo sviluppo della soluzione V-CON. I NRA della Svezia (Trafikverket) e dei Paesi Bassi (Rijkswaterstaat) sono entusiasti dei risultati ottenuti fino a questo momento,” ha dichiarato Koehorst.

Mentre la fase finale del progetto è ancora in corso, il team è già giunto ad alcune conclusioni preliminari. Una di queste consiste nel fatto che l’integrazione di nuove strutture nell’ambito della gestione delle informazioni, nonché l’offerta di informazioni chiare sui requisiti relativi ai dati e al loro scambio potrebbero condurre a una riduzione delle deviazioni dal contratto e dai risultati finali.

Il progetto si concluderà alla fine di marzo 2017. Fino ad allora, la soluzione V-CON continuerà a essere sviluppata prima della fase di divulgazione. “La nostra speranza, infine, è rappresentata dalla nascita di un mercato per la commercializzazione delle soluzioni V-CON, che potrebbe condurre a una più vasta adozione a livello internazionale di tecnologie basate sui dati collegati nel BIM per il settore delle costruzioni,” ha concluso Koehorst.

Informazioni correlate

Keywords

V-CON, appalti pre-commerciali, PCP, autorità stradali nazionali, costruzione stradale, manutenzione stradale, BIM