Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

INSPIRE — Risultato in breve

Project ID: 611714
Finanziato nell'ambito di: FP7-ICT
Paese: Finlandia
Dominio: Salute, Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

Una strategia innovativa per procurare l’innovazione

Alcuni ricercatori finanziati dall’UE introducono l’uso di appalti pre-commerciali e appalti pubblici per l’innovazione come nuovi metodi per lo sviluppo di soluzioni innovative per il settore sanitario.
Una strategia innovativa per procurare l’innovazione
La popolazione europea sta invecchiando. E con l’invecchiamento della popolazione, sorgono nuove sfide per la società. Forse non vi è sfida maggiore che rispondere alla crescente richiesta di servizi di assistenza sanitaria e trattamento delle malattie croniche.

Tradizionalmente, il sistema di assistenza sanitaria in Europa è prevalentemente concentrato su un ospedale che offre cicli di cure ambulatoriali. Tuttavia, per soddisfare le nuove esigenze presentate da una popolazione che invecchia, questa attenzione deve spostarsi verso l’offerta di prevenzione e cura di sé, un cambiamento che può avvenire solo con l’uso di nuove tecnologie e soluzioni basate sulle TIC (tecnologie dell’informazione e della comunicazione). Ma spingere queste tecnologie sul mercato è tutt’altro che semplice, e uno dei più grandi ostacoli è rappresentato dall’appalto iniziale di soluzioni innovative. Questo perché, in generale, le autorità sanitarie e aggiudicatrici non hanno ancora abbracciato strumenti di appalto innovativi e incentrati sull’innovazione come gli appalti pre-commerciali (Pre-Commercial Procurement, PCP) e gli appalti pubblici per l’innovazione (Public Procurement of Innovation, PPI).

Il progetto INSPIRE, finanziato dall’UE, ha contribuito a cambiare l’approccio agli appalti ormai superato, incoraggiando l’uso dei PCP e PPI negli ambiti della sanità elettronica, dell’invecchiamento attivo e di una vita indipendente. Il progetto si è concentrato sulla condivisione e sulla diffusione delle prove sulle pratiche di appalto di successo provenienti da diversi progetti europei e sulla fornitura di supporto ai committenti europei che operano nel settore sanitario e che cercano di adottare queste nuove pratiche di appalto collaborativo.

Definizione di PCP e PPI

I PCP facilitano il co-sviluppo di nuovi metodi e processi di consegna per l'assistenza sanitaria collegando le aziende che si trovano di fronte a un problema con tali fornitori di soluzioni come gli utenti finali e le aziende tecnologiche. Più precisamente, si tratta di un approccio per gli appalti di ricerca e sviluppo e servizi innovativi che consentono ai committenti pubblici di condividere i rischi e i benefici di progettazione, prototipazione e sperimentazione di nuovi prodotti e servizi direttamente con i fornitori. Riunendo gli sforzi e le risorse di più committenti, il PCP crea le condizioni ottimali per un’ampia commercializzazione e per la diffusione dei risultati della R&S tramite la standardizzazione e/o la pubblicazione.
I PPI, invece, si riferiscono a una procedura di appalto laddove le amministrazioni aggiudicatrici agiscono come cliente di lancio o primo utilizzatore. Pertanto, esse acquistano i beni o i servizi innovativi che sono appena arrivati sul mercato e, quindi, non sono ancora disponibili su base commerciale su larga scala.

Appaltare con fiducia

“INSPIRE intende affrontare la questione della fiducia nei PCP e PPI con la creazione di un ecosistema delle parti interessate e di una piattaforma di comunicazione in grado di ispirare i committenti pubblici degli Stati membri responsabili della definizione delle strategie di acquisizione di soluzioni innovative per la sanità elettronica, l’invecchiamento attivo e la vita indipendente,” afferma la leader del progetto, Suzan Ikävalko del gruppo Nordic Healthcare.

Il progetto è partito dalla creazione di una rete specifica per il settore delle amministrazioni aggiudicatrici impegnate a utilizzare pratiche di appalto innovative. Questa rete ha poi funzionato come fulcro della raccolta e della diffusione delle prove e degli scenari delle migliori pratiche sull’attuazione dei PCP o dei PPI come mezzi per lo sviluppo di nuove tecnologie e servizi basati sulle TIC nell’ambito del sistema di assistenza sanitaria.

Il progetto è anche andato un passo avanti collegando iniziative di appalto innovative con attività di capitale di rischio. “La R&S e le attività innovative spesso incontrano difficoltà nell’attrarre sufficienti finanziamenti esterni in un lasso di tempo adeguato, in particolare nella fase di prototipo e commercializzazione”, sostiene Ikävalko. “Collegare il PCP al capitale di rischio può offrire la spinta mancante necessaria a completare la catena dell’innovazione in modo da garantire il caso aziendale”, ha spiegato.

Strumenti utili per affrontare problemi comuni

Il risultato di questi sforzi è stata la creazione di numerosi strumenti, consigli e modelli relativi ai PCP/PPI. Ad esempio, il PCP/PPI Toolkit fa conoscere agli utenti gli aspetti rilevanti dell’acquisizione di innovazione e i problemi più comuni che la pianificazione attenta di un appalto può risolvere. Utilizza esempi di vita reale per mostrare come accedere alla necessità, comunicare con il mercato, definire un caso aziendale e progettare una procedura competitiva. La modellazione del caso aziendale di INSPIRE, Business Case Modelling, d’altra parte, è un documento che indica le domande chiave alle quali i committenti pubblici e le loro organizzazioni devono essere in grado di rispondere al fine di stabilire se dovrebbero condurre le iniziative PCP incentrate sul futuro.

Informazioni correlate

Keywords

INSPIRE, assistenza sanitaria, PCP, appalti pre-commerciali, PPI, appalti pubblici per l’innovazione, invecchiamento, malattie croniche, TIC, toolkit