Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

IMPROVE — Risultato in breve

Project ID: 290613
Finanziato nell'ambito di: FP7-SSH
Paese: Belgio
Dominio: Società

Una politica sociale innovativa per la lotta contro la povertà

Una rivisitazione delle politiche sociali in materia di contenimento della povertà e uno studio delle pratiche correlate a tale aspetto in Europa hanno spinto i decisori a considerare l’idea di attuare politiche innovative e all’avanguardia per gestire questo problema urgente.
Una politica sociale innovativa per la lotta contro la povertà
La riduzione della povertà in Europa e il rafforzamento delle politiche sociali in materia rappresentano una delle principali priorità dell’UE. Partendo da questa consapevolezza, il progetto IMPROVE (Poverty Reduction in Europe: Social policy and innovation), finanziato dall’UE, ha riunito 12 istituti di ricerca di spicco con l’obiettivo di studiare il fenomeno della povertà, le politiche sociali e l’innovazione sociale. I ricercatori hanno tentato di dare nuovo impulso ai processi decisionali europei attraverso la promozione di una ricerca pensata per i decisori e il potenziamento della trasmissione delle conoscenze nel campo.

Durante i lavori di ricerca propedeutici per l’intero progetto, il gruppo di esperti ha osservato che in Europa, prima della crisi economica, non era stata data la giusta importanza al problema della povertà. È stata tuttavia documentata la presenza di nuove politiche e iniziative sociali in materia di regimi di previdenza nazionali finalizzate alla promozione dell’innovazione sociale. Questi sviluppi hanno spinto gli esperti a interrogarsi su due questioni di fondamentale importanza: da un lato, la strada da percorrere per raggiungere la coesione sociale in Europa e, dall’altro, le strategie da adottare per rafforzare le politiche di macrolivello attraverso l’innovazione sociale.

Per rispondere a questi interrogativi, l’iniziativa IMPROVE ha analizzato l’impatto della crisi economica e dell’austerità sulla povertà e sulla disuguaglianza. Gli studi sono stati concepiti allo scopo di individuare il punto di incontro tra le politiche sociali istituzionalizzate di macrolivello e le iniziative locali sull’innovazione sociale, sostenendo nuovi indicatori correlati alla misurazione della povertà e alla tutela del salario minimo. Il gruppo di lavoro ha anche analizzato argomenti cruciali legati alla povertà, tra cui quelli relativi ai sistemi di agevolazioni fiscali, agli assegni familiari, ai servizi di assistenza all’infanzia, ai migranti, ai ROM e ai giovani.

Tra i principali traguardi raggiunti nell’ambito del progetto meritano particolare menzione una serie di analisi incrociate relative ai bilanci di riferimento di sei Paesi, lo studio dei regimi di tutela dei redditi minimi, i nuovi scenari di inclusione sociale in linea con gli obiettivi comunitari del 2020 in materia e le analisi di casi concreti sull’innovazione sociale.

I risultati dell’iniziativa sono stati pubblicati in vari libri, documenti programmatici e articoli di riviste e divulgati nell’ambito di conferenze ed eventi in tutta Europa. Le ricerche approfondite condotte nell’ambito del progetto e le interessanti conclusioni a cui sono giunti gli esperti spingono i politici a promuovere la lotta alla povertà in base a metodi innovativi e il miglioramento del tenore di vita europeo.

Informazioni correlate

Keywords

Politica sociale, povertà, innovazione sociale, salario minimo, inclusione sociale