Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

CSS and virulence Risultato in breve

Project ID: 303813
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Spagna

Ferro e fosfato legati alla virulenza dei batteri

La Pseudomonas aeruginosa (P. aeruginosa) è opportunista perché attacca i pazienti il cui sistema immunitario è compromesso. Per contrastare questo batterio spesso resistente agli antibiotici, i ricercatori hanno esaminato i fattori che ne provocano la virulenza.
Ferro e fosfato legati alla virulenza dei batteri
I ricercatori del progetto CSS AND VIRULENCE (Knowing the enemy: unravelling a novel regulatory system involved in bacterial virulence), finanziato dall’UE, hanno recentemente scoperto un nuovo sistema che regola la segnalazione cellulare superficiale (cell-surface signalling o CSS). In risposta a un segnale dell’ospite umano, la P. aeruginosa rilascia prontamente fattori di virulenza che sono attivati in seguito.

Il sistema PUMA3 della P. aeruginosa consiste in un fattore sigma della funzione extracitoplasmatica (extracytoplasmic function, ECF), un fattore sigma che regola la membrana citoplasmatica e un recettore. Il batterio ha non meno di 19 fattori sigma di ECF e questi sono controllati da fattori anti-sigma che si legano al fattore sigma per prevenire la sua azione.

Due fattori che controllano la virulenza nell’ospite sono stati studiati dal progetto CSS AND VIRULENCE: ferro e fosfato. Un altro segnale ambientale, l’inanizione del fosfato, che si incontra anche durante il processo di infezione, è necessario per l’espressione del sistema PUMA3 CSS della P. aeruginosa.

I ricercatori di CSS AND VIRULENCE hanno scoperto che l’attivazione avviene mediante una complessa cascata proteolitica che trasforma il fattore anti-sigma e libera il fattore sigma ECF. Prima di questa ricerca, si credeva che l’attivazione dei fattori sigma di ECF da parte della CSS avvenisse mediante cambiamenti di conformazione delle proteine della CSS in risposta al segnale della CSS.

I ricercatori hanno chiarito il meccanismo molecolare responsabile della trasduzione del segnale dalla superficie batterica al citosol attraverso la CSS. Questo ha permesso di ridefinire il modello iniziale di CSS.

La conoscenza dell’interazione ospite-paziente può essere sfruttata per una progettazione razionale delle molecole che bersagliano percorsi cruciali. CSS AND VIRULENCE ha identificato i potenziali bersagli per inibire tali interazioni e quindi la virulenza batterica. Le implicazioni cliniche sono significative perché questo determinerà il modo in cui è possibile curare efficacemente le infezioni batteriche, e in particolare le infezioni da Pseudomonas.

Informazioni correlate

Keywords

Ferro, fosfato, virulenza, Pseudomonas aeruginosa, CSS AND VIRULENCE, segnalazione cellulare superficiale
Numero di registrazione: 190770 / Ultimo aggiornamento: 2016-12-20