Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un sistema metrico riformato per standard di misurazione avanzati

Nel 2011, l’Ufficio internazionale dei pesi e delle misure (BIPM) ha chiesto una riforma fondamentale del sistema metrico. Il percorso fino a questa riforma, da attuare entro il 2018, offre un’opportunità unica per far progredire lo studio, l’importanza e l’ulteriore sviluppo di un’epistemologia globale di standardizzazione.
Un sistema metrico riformato per standard di misurazione avanzati
Nel quadro della riforma, il Prototipo internazionale del chilogrammo (IPK), un cilindro di platino-iridio conservato in un caveau nei pressi di Parigi, non avrà più per definizione la massa di 1 kg. La massa dell’IPK sarà invece determinata facendo riferimento alla costante di Planck. Il chilogrammo, l’ampere, la mole e il Kelvin verranno ridefiniti fissando i valori numerici delle quattro costanti fondamentali della natura: la costante di Planck, la carica elettrica elementare, la costante di Avogadro e la costante di Boltzmann, rispettivamente.

Il progetto PRESUME (Economies of uncertainty: Epistemological perspectives on the reform of the metric system) ha avanzato una migliore comprensione dei fondamenti epistemologici della metrologia. Il primo dei tre obiettivi principali è stato quello di sviluppare un quadro concettuale generale per il relativo studio epistemologico. Il secondo è stato quello di utilizzare questo quadro per analizzare gli impatti epistemici e sociali della riforma metrica pianificata. In terzo luogo, il progetto ha mirato all’aumento della visibilità e della comprensione degli obiettivi e dell’importanza odierna della metrologia tra gli scienziati, gli studiosi di scienze umanistiche e il pubblico in generale.

I partner del progetto hanno realizzato questi obiettivi attraverso l’analisi filosofica, il lavoro empirico e le attività di diffusione. Per l’analisi, hanno sviluppato un nuovo approccio per lo studio della conoscenza metrologica sulla base di un’analogia economica. L’approccio posiziona i metrologi come fornitori di servizi epistemici, agenti che alleviano la necessità di altri agenti per ottenere una certa conoscenza in modo da raggiungere un obiettivo desiderato. Ad esempio, quando i metrologi calibrano gli strumenti di misurazione, gli utilizzatori degli strumenti non hanno bisogno di conoscere le particolarità di questi strumenti per ottenere risultati attendibili.

Il lavoro empirico ha coinvolto interviste con metrologi al BIPM, al National Physical Laboratories (NPL) nei pressi di Londra e al Physikalisch-Technische Bundesanstalt (PTB) di Berlino. PRESUME ha utilizzato il quadro teorico per analizzare i dati delle interviste e la documentazione attuale relativa al tema. I risultati della ricerca indicano che un obiettivo centrale della riforma è quello di ottimizzare la distribuzione delle incertezze tra i risultati di misurazione riportati sotto il sistema metrico decimale. I risultati migliorano la comprensione dell’importanza, delle implicazioni e del contesto storico della riforma pianificata.

PRESUME ha organizzato la conferenza internazionale “The Making of Measurement”, il workshop sugli “Aspetti informali della valutazione dell’incertezza”, e un discorso pubblico dal titolo “Quanto è pesante il chilogrammo?”. Altre attività hanno compreso presentazioni per conferenze e seminari, pubblicazioni in The Stanford Encyclopedia of Philosophy e in The British Journal for the Philosophy of Science, e un prossimo numero speciale di Studies in History and Philosophy of Science.

La metrologia ha un notevole impatto sulla scienza, sul commercio, sull’industria e sulla vita quotidiana. Il lavoro del progetto ha dato importanti contributi al campo ed a sostegno dei metrologi, attori chiave nella standardizzazione della misurazione fisica secondo il sistema metrico.

Informazioni correlate

Keywords

Sistema metrico, standardizzazione, PRESUME, economie dell’incertezza, metrologia
Numero di registrazione: 190850 / Ultimo aggiornamento: 2017-01-12