Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

DESTA Risultato in breve

Project ID: 278899
Finanziato nell'ambito di: FP7-JTI
Paese: Austria

Nuovi gruppi motori ausiliari per limitare le conseguenze negative della marcia a minimo dei camion pesanti

La marcia al minimo dei camion pesanti è un problema in termini del consumo di energia che ne risulta, dell’inquinamento, del rumore e di questioni finanziarie. Un’iniziativa dell’UE ha introdotto una rivoluzionaria tecnologia per ridurre questo problema con l’uso di pile a combustibile.
Nuovi gruppi motori ausiliari per limitare le conseguenze negative della marcia a minimo dei camion pesanti
I tipici camion pesanti marciano al minimo per circa otto ore al giorno, perché gli autisti consumano energia elettrica per funzioni come l’aria condizionata o i dispositivi media. Questa richiesta di energia è soddisfatta mediante la marcia al minimo del motore principale o sistemi di gruppi ausiliari di potenza (GAP) standard basati sul motore. Non sono però molto efficienti o economici, rilasciano molte emissioni e producono rumore.

La legge negli Stati Uniti limita o proibisce la marcia al minimo dei motori. Si sta pensando anche a un bando valido per tutto il paese, un’azione che inevitabilmente porterà a una significativa promozione delle soluzioni per evitare la marcia al minimo.

Considerato questo, il progetto DESTA (Demonstration of 1st European SOFC Truck APU), finanziato dall’UE, si proponeva di accelerare lo sviluppo di sistemi di GAP a pile a combustibile a ossidi solidi (solid oxide fuel cell, SOFC).

Si è cominciato definendo i requisiti per i GAP per un camion pesante per il mercato americano. Sono stati costruiti sei sistemi di GAP che sono stati rigorosamente testati prima della selezione finale. Anche le SOFC sono state testate per quanto riguarda la loro capacità di ciclo termico, tolleranza dello zolfo e funzionamento a lungo termine.

I partner del progetto hanno identificato e integrato gli approcci più promettenti dei sistemi di SOFC nel sistema finale di GAP a SOFC. Hanno ideato una nuova architettura di sistema, sviluppato un sistema di controllo e progettato un’interfaccia per il veicolo. Tra i componenti chiave c’è un convertitore DC/DC, una cassetta di giunzione elettronica, batterie e sensori dello stato di carica delle batterie, pannello di controllo e router wireless, monitor di isolamento, tastierino e ECU del veicolo. Inoltre sono state svolte varie attività di ottimizzazione per migliorare le prestazioni del sistema, la sua durata e la sua affidabilità.

Grazie a DESTA, il primo gruppo ausiliario di potenza a pile a combustibile a ossidi solidi a bordo di un camion pesante è stato dimostrato con successo. La soluzione mostra un considerevole risparmio di energia, il che ha come risultato costi ridotti e meno emissioni di biossido di carbonio. Riduce inoltre le ore di funzione del motore, la manutenzione del motore e i costi per l’assistenza tecnica.

Informazioni correlate

Argomenti

Transport

Keywords

Minimo, camion pesanti, gruppo ausiliario di potenza, DESTA, pila a combustibile a ossidi solidi
Numero di registrazione: 190858 / Ultimo aggiornamento: 2017-01-16