Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

FLU-POLII Risultato in breve

Project ID: 328746
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Regno Unito

Un target onnipresente per il virus influenzale

Le infezioni influenzali rappresentano un problema sanitario ed economico mondiale. Trovare nuovi target contro il virus è fondamentale per progettare strategie anti-virali efficaci.
Un target onnipresente per il virus influenzale
Le epidemie stagionali di influenza colpiscono dai tre ai cinque milioni di persone ogni anno e possono causare globalmente fino a 500 000 decessi. Inoltre le pandemie ricorrenti possono portare all’emergenza di nuovi virus verso i quali la popolazione non dispone di immunità pre-esistente. I vaccini esistenti sono resi inadeguati e la produzione di un nuovo vaccino contro il nuovo ceppo virale richiederebbe mesi. Inoltre il numero di antivirali a disposizione per il trattamento delle infezioni da virus influenzali è limitato e lo sviluppo di resistenza contro di essi è un problema crescente.

L’interferenza con la RNA polimerasi virale è emersa come approccio promettente per bloccare la trascrizione e la replicazione virali. Sempre più prove scientifiche indicano che essa interagisce con la RNA polimerasi II (Pol II) cellulare, ma molti aspetti di questa interazione restano poco chiari e il suo ruolo biologico non è noto.

L’obiettivo principale del progetto FLU-POLII (Association between influenza virus RNA polymerase and the transcriptional machinery of the host cell), finanziato dall’UE, era comprendere in che modo le interazioni delle polimerasi del virus influenzale con i fattori cellulari ne regolino la funzione a livello molecolare. A tal fine i ricercatori hanno sviluppato un test in vitro per il legame dell’RNA polimerasi virale con Poll II ospite.

I risultati hanno dimostrato che ribonucleoproteine virali completamente assemblate, responsabili della trascrizione virale, si legavano direttamente al dominio C-terminale di Pol II. Questo legame era mediato dalla polimerasi virale ed era conservato tra virus di influenza A e C distanti a livello evolutivo. Questa osservazione sottolineava l’importanza di questa interazione per la biologia dell’influenza. Ci si aspetta che la futura mappatura del dominio di legame della polimerasi virale a Pol II sveli target per lo sviluppo di nuovi antivirali.

Gli scienziati hanno inoltre svolto analisi genome-wide per mostrare gli effetti globali delle infezioni influenzali sulla trascrizione cellulare. Sono stati identificati geni specifici che hanno fatto luce sulla regolazione dell’espressione genica in caso di infezione da influenzavirus.

Considerato che le attuali misure per combattere l’influenza sono limitate, le scoperte dello studio FLU-POLII hanno profonde conseguenze socioeconomiche. La RNA polimerasi virale costituisce un target onnipresente per gli antivirali che potrebbe completare gli antivirali esistenti, contro i quali sta emergendo resistenza.

Informazioni correlate

Keywords

Virus dell’influenza, RNA polimerasi II antivirale, FLU-POLII, genoma
Numero di registrazione: 190907 / Ultimo aggiornamento: 2017-01-23