Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

MED-SUV Risultato in breve

Project ID: 308665
Finanziato nell'ambito di: FP7-ENVIRONMENT
Paese: Italia

Migliore osservazione e monitoraggio dei vulcani del Mediterraneo

I ricercatori hanno fuso diversi dati osservativi (terrestri e satellitari), metodi analitici e la modellazione per migliorare la conoscenza su rischi geologici come i vulcani del Mediterraneo.
Migliore osservazione e monitoraggio dei vulcani del Mediterraneo
Più di 3 milioni di persone sono esposte a potenziali rischi vulcanici vicino ai vulcani del monte Etna e dei Campi Flegrei/Vesuvio nella regione del Mediterraneo. La vasta gamma di stili e intensità di fenomeni vulcanici osservati su questi vulcani presenta l’opportunità di migliorare la comprensione dei rischi geologici.

L’iniziativa MED-SUV (MEDiterranean SUpersite Volcanoes), finanziata dall’UE, ha cercato di ottimizzare i sistemi di monitoraggio esistenti come le Osservazioni della Terra (OT) per i processi vulcanici. I ricercatori hanno esplorato i vulcani dell’Etna e dei Campi Flegrei/Vesuvio e i loro possibili effetti sulla zona del Mar Mediterraneo.

Il team ha sviluppato metodi di osservazione che hanno permesso loro di integrare l’OT e i dati in situ, e le infrastrutture digitali per la condivisione dei dati. MED-SUV ha individuato i parametri rilevanti per i processi interni dei vulcani per caratterizzare i processi vulcanici in superficie durante le eruzioni.

Il team ha effettuato esperimenti sul campo e di laboratorio, come l’indagine sismica TOMO-ETNA e la prospezione geochimica e geofisica a Solfatara (Campi Flegrei).

MED-SUV ha quindi testato i prodotti sviluppati nell’ambito del progetto sui Campi Flegrei/Vesuvio e sull’Etna, così come su altri sistemi vulcanici con comportamenti simili.

 I ricercatori del progetto hanno sviluppato una politica di dati su come i dati e prodotti scientifici e tecnologici potrebbero essere utilizzati e condivisi. Hanno sviluppato le infrastrutture necessarie per gestire fonti di dati variabili e hanno creato un portale web per un facile accesso al sistema e ai dati.

I partner del progetto hanno sviluppato e migliorato un metodo per elaborare i dati dei radar ad apertura sintetica per rilevare e monitorare le deformazioni del suolo. Hanno inoltre integrato l’OT e dati in situ utilizzando la convalida dei dati, la fusione dei dati e modelli matematici.

Questi risultati avranno un impatto importante sul settore industriale europeo, integrando la comunità scientifica e le piccole e medie imprese per sistemi di osservazione migliori. I prodotti di divulgazione, come le direttive politiche, i volantini e il video del progetto, sono disponibili online alla pagina.

Informazioni correlate

Keywords

Mediterraneo, vulcani, rischi geologici, MED-SUV, Osservazioni della Terra
Numero di registrazione: 191183 / Ultimo aggiornamento: 2017-02-22