Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

OrAqua Risultato in breve

Project ID: 613547
Finanziato nell'ambito di: FP7-KBBE
Paese: Norvegia

Nuove raccomandazioni per lo sviluppo dell’acquacoltura biologica

L’industria dell’acquacoltura biologica dell’Europa ha ricevuto un aiuto, grazie a un’iniziativa finanziata dall’UE che ha rivisto l’attuale quadro normativo dell’UE. Questo non solo migliorerà la sostenibilità del settore, ma aumenterà anche la sua attrattiva per il cliente.
Nuove raccomandazioni per lo sviluppo dell’acquacoltura biologica
L’acquacoltura biologica è un metodo olistico di allevamento biologico che garantisce la produzione sostenibile e rispettosa dell’ambiente di pesci, molluschi e alghe sani, prodotti secondo principi biologici. La gestione dell’acquacoltura in questo modo sta diventando più popolare dato che i consumatori diventano sempre più attenti agli effetti positivi dei prodotti biologici sull’ambiente e sulla salute e sul benessere umano e animale.

Il progetto ORAQUA (European organic aquaculture - science-based recommendations for further development of the EU regulatory framework and to underpin future growth in the sector) è stato creato per far progredire la base scientifica dell’acquacoltura biologica a livello europeo.

Questa iniziativa ha fornito consigli per la possibile revisione delle norme dell’UE sull’acquacoltura biologica, prendendo in considerazione differenti specie ittiche e sistemi di produzione, benessere degli animali e trattamenti veterinari, e aspetti relativi all’ambiente. Il progetto ha inoltre accresciuto la comprensione degli aspetti economici degli allevamenti ittici e della competitività dei prodotti dell’acquacoltura biologica nei mercati dell’UE.

Guardare alla visione d’insieme

“Uno degli elementi caratteristici dell’acquacoltura biologica è che essa adotta una visione olistica, che prende in considerazione tutti gli effetti che la produzione potrebbe avere su ambiente, pesci allevati e la società stessa,” spiega la dott.ssa Åsa Maria Espmark, coordinatrice di ORAQUA.

Un approccio olistico ha inoltre giustificato altri aspetti dell’acquacoltura biologica che includono il ruolo della regolamentazione europea, della conoscenza scientifica e delle opinioni delle parti interessate. Le raccomandazioni del progetto hanno preso in considerazione con successo molti punti di vista diversi.

I membri del consorzio hanno esaminato la pertinente conoscenza scientifica disponibile riguardante salute e benessere dei pesci, produzione dell’acquacoltura biologica e aspetti economici. Inoltre è stata fatta una valutazione della fiducia dei consumatori e della percezione da parte del pubblico dell’acquacoltura biologica.

Oltre a ciò, i partner del progetto hanno esaminato delle questioni critiche riguardanti il quadro normativo e legale sia a livello nazionale che dell’UE. Queste scoperte sono state usate per informare meglio gli enti normativi che stanno sviluppando sistemi e standard per l’acquacoltura biologica in tutta l’UE.

I risultati hanno anche aiutato a identificare le questioni socio-economiche e i punti di strozzatura che devono essere affrontati per garantire la realizzazione di successo dell’acquacoltura biologica. “Noi abbiamo scoperto alcune lacune nella conoscenza e altre sfide che devono essere affrontate se vogliamo aumentare il volume di affari dell’acquacoltura biologica,” ha detto la dott.ssa Espmark.

Entrare in contatto con i portatori di interesse

Una piattaforma con molteplici portatori di interesse è stata creata per assicurare la massima interazione con tutti i rilevanti portatori di interesse, portando in tal modo benefici all’industria dell’acquacoltura biologica e alla società nel suo insieme. Essi includevano produttori, consumatori, rivenditori, fornitori di mangime e servizi in aggiunta a enti normativi nazionali e internazionali, ambientalisti e organizzazioni non governative.

Secondo la dott.ssa Espmark: “Vi è una carenza di comprensione da parte del pubblico riguardo all’acquacoltura biologica e riguardo a cosa sia un pesce biologico. Anche la conoscenza del logo dell’Eurofoglia, che è riportato su prodotti che sono certificati legalmente come biologici, è limitata.”

Il team ha redatto delle raccomandazioni per migliorare in modo ottimale lo sviluppo economico del settore europeo dell’acquacoltura biologica. Questo ha incluso l’utilizzo di energia rinnovabile, materiali riciclabili e programmi di riduzione dei rifiuti, oltre a imballaggi rispettosi dell’ambiente. Anche l’importanza delle azioni che riducono l’impatto ambientale degli allevamenti ittici biologici è stata sottolineata.

ORAQUA ha anche proposto una struttura modello per la valutazione continua e il miglioramento dell’acquacoltura biologica in futuro. Questa prenderà in considerazione le nuove conoscenze scientifiche e i mutevoli ambienti del mercato competitivo.

Il lavoro in tal modo caratterizzerà le norme dell’UE riguardanti l’acquacoltura biologica al fine di facilitare una migliore salute e benessere per le specie allevate e la riduzione degli impatti ambientali.

Keywords

Acquacoltura biologica, quadro normativo dell’UE, olistico, ORAQUA, Eurofoglia
Numero di registrazione: 197473 / Ultimo aggiornamento: 2017-05-02