Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Nuovo approccio educativo minimizza i problemi comportamentali degli studenti

Un approccio americano per affrontare i problemi di comportamento nelle scuole da una prospettiva più inclusiva e comprensiva ha dato frutti anche a Cipro. Le ripercussioni positive per i sistemi educativi europei sono enormi.
Nuovo approccio educativo minimizza i problemi comportamentali degli studenti
L’educazione degli studenti presenta una serie di difficoltà, soprattutto quando si tratta di integrare studenti con esigenze particolari, provenienti da ambienti poveri o da famiglie di immigrati. Anche i problemi comportamentali fanno parte di queste sfide, dai continui ritardi al bullismo. Per affrontare questi aspetti occorre una cultura sociale inclusiva che integra e coinvolge studenti e insegnanti in modo positivo ed efficace.

In quest’ottica, il progetto ESPISE-3P (Establishing safe, positive, inclusive school environments: The three-tiered prevention paradigm), finanziato dall’UE, ha attuato un nuovo paradigma chiamato SWPBS (Schoolwide Positive Behaviour Support) che fornisce un approccio didattico preventivo alla disciplina scolastica. Sviluppato negli Stati Uniti, il paradigma segue una strategia basata su scienza della prevenzione, analisi applicata del comportamento e gestione dell’organizzazione.

Il paradigma è stato applicato nelle scuole primarie dello stato del North Carolina (Stati Uniti) e a Cipro per dimostrarne la validità. Inoltre, il team del progetto ha costruito un modello sensibile alla cultura per le scuole elementari di Cipro, testandolo e perfezionandolo. ESPISE-3P ha poi delineato gli aspetti principali che incoraggiano una buona attuazione del SWPBS, semplificando le pratiche comuni nelle scuole e ottimizzando il linguaggio degli insegnanti per fornire risposte correttive e positive agli studenti.

A Cipro il paradigma è stato attuato in due scuole elementari, producendo una riduzione di oltre il 40 % dei comportamenti problematici.

L’integrità procedurale dell’attuazione del SWPBS spaziava tra il 67 % e il 77 % per le due scuole. Piuttosto che l’approccio punitivo e reattivo tradizionale, il nuovo paradigma permetteva al personale della scuola di adottare un approccio più accogliente e inclusivo per tutti gli studenti. Questo ha rimodellato e avanzato i ruoli delle commissioni disciplinari delle scuole locali, che hanno adottato un approccio basato sulla soluzione di problemi e più positivo, che riduce i problemi comportamentali e invita a socializzare.

Il risultato sono stati migliori prestazioni degli studenti, meno bisogno di trovare supporto esterno per affrontare gravi problemi disciplinari e migliori condizioni socioeconomiche nelle scuole. La ricerca risultante è fondamentale per aiutare i responsabili delle politiche e il ministero dell’istruzione di Cipro nell’allocazione delle risorse e dei finanziamenti per aiutare gli studenti più bisognosi di aiuto accademico o sociale. Inoltre aiuterà i gruppi di sostegno agli insegnanti, quali i sindacati degli insegnanti e le organizzazioni dei genitori, nel promuovere un modello educativo migliore.

Informazioni correlate

Argomenti

Life Sciences

Keywords

Istruzione, studente, problemi comportamentali, scuole, ESPISE-3P, Schoolwide Positive Behaviour Support
Numero di registrazione: 198787 / Ultimo aggiornamento: 2017-06-08