Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Nuovo studio sul meccanismo dei getti astrofisici

Gli scienziati finanziati dall'UE hanno lavorato per fornire ulteriore comprensione in fatto di formazione e alimentazione dei getti astrofisici, i quali finora restano in gran parte ignoti.
Nuovo studio sul meccanismo dei getti astrofisici
I getti astrofisici costituiscono uno dei fenomeni più spettacolari del nostro universo. Partendo dal centro di oggetti compatti centrali come buchi neri, stelle di neutroni o pulsar, dei deflussi di materia ionizzata vengono emessi come un esteso fascio di luce. Quando questi fasci di materia si avvicinano alla velocità della luce, i getti astrofisici diventano getti relativistici.

La formazione di getti astrofisici non è ancora pienamente compresa, ma è probabile che tali fenomeni derivino dalle interazioni presenti all'interno dei dischi di accrescimento. Nell'ambito del progetto MULTIFAST (Variability in relativistic jets: Τhe fastest time scales at all wavelengths), finanziato dall'UE, gli scienziati hanno studiato nel dettaglio il meccanismo di interazione tra dischi di accrescimento e getti.

L'attenzione del team di ricerca è stata posta sullo studio di osservazioni multi-lunghezza d'onda, provenienti da un getto relativistico. A tale fine, il team di ricerca ha utilizzato un software statistico per l'analisi delle serie temporali, ed è stato sviluppato un codice numerico per modellizzare l'emissione multi-lunghezza d'onda variabile.

Lo studio ha prodotto una serie di importanti scoperte. In primo luogo, la scoperta di una particolare oscillazione quasi-periodica nella parte infrarossa dello spettro, con metà della frequenza rispetto a quella osservata simultaneamente nella luce a raggi X. Questa osservazione ha reso possibile una migliore riflessione della geometria relativa al flusso di accrescimento. Gli scienziati hanno inoltre segnalato un'oscillazione quasi-periodica avvenuta in una frazione di secondo, nella luce infrarossa di un getto relativistico, e hanno successivamente rivelato nuove proprietà di riscaldamento del getto. Inoltre sono stati effettuati studi dettagliati sul flusso di radiazione dei raggi X e infrarossi.

Gli scienziati del progetto MULTIFAST hanno collaborato con diversi ricercatori provenienti da tutto il mondo allo scopo di migliorare la ricerca relativa alla formazione dei getti astrofisici. Il team presso l'Istituto ospitante ha compreso un ricercatore post-dottorato e due studenti di Master. Al ricercatore principale del progetto è stata assegnata una posizione permanente presso l'istituzione.

Grazie allo studio dei cambiamenti negli spettri di emissione dei getti astrofisici, il progetto MULTIFAST ha permesso una più profonda comprensione circa il modo in cui l'accrescimento si sviluppa all'interno delle stelle compatte e riguardo alla formazione dei getti relativistici. I risultati del progetto sono stati oggetto di numerose pubblicazioni su riviste.

Informazioni correlate

Argomenti

Life Sciences

Keywords

Getti astrofisici, getti relativistici, MULTIFAST, dischi di accrescimento, oscillazione quasi-periodica