Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Modelli di valutazione allo stato dell'arte per prolungare la durata dei ponti

Il costo di mantenimento dei ponti più vecchi può essere esorbitante. Un'iniziativa dell'UE ha introdotto soluzioni tali da determinare la vera sicurezza dei ponti in modo più affidabile, consentendo alle autorità pubbliche di prendere decisioni informate su aspetti quali manutenzione, riparazione o ricostruzione.
Modelli di valutazione allo stato dell'arte per prolungare la durata dei ponti
Per prolungare la funzione sicura dei ponti, il progetto LONG LIFE BRIDGES (Long life bridges), finanziato dall'UE, si è focalizzato sulla dinamica dei ponti ferroviari e sulla valutazione di aspetti quali ciclo di vita e fatica. Per raggiungere i propri obiettivi, il progetto ha effettuato distaccamenti tra due PMI leader in Europa nel settore ingegneristico e due istituti accademici in Danimarca e Svezia.

I partner del progetto hanno studiato i ponti ferroviari sottoposti all'utilizzo da parte di treni ad alta velocità. È stato sviluppato un sistema di smorzamento per ridurre al minimo l'effetto dei danni dovuti a vibrazioni. I test sono continuati per un ponte situato in Svezia caratterizzato da aste di sospensione suscettibili a danno da fatica. Le simulazioni hanno dimostrato che il sistema di smorzamento passivo esistente sul ponte sottoposto ai test era parzialmente inefficiente a causa di cambiamenti nella risposta dinamica durante il passaggio del treno. Il prototipo ha attenuato lo stress legato alla fatica di circa il 20 % rispetto al sistema esistente.

Il team LONG LIFE BRIDGES ha sviluppato modelli di carico più accurati per ponti di grande estensione, i quali tengono conto sia del traffico che del carico relativo al vento. L'elaborazione di una metodologia globale per valutare l'affidabilità dei cavi d'acciaio sui ponti sospesi costituisce la chiave per un nuovo design, un'analisi dell'affaticamento dettagliata e per le valutazioni sui ponti.

I ricercatori hanno creato una metodologia globale che considera il sistema parallelo di aste, gli effetti di corrosione e la lunghezza delle aste. È stato inoltre sviluppato un modello probabilistico di fatica per le piastre saldate, il quale si basa sulla meccanica della frattura. I modelli sviluppati considerano la larghezza e la profondità delle crepe, inoltre riproducono l'effetto delle sollecitazioni di flessione derivanti dai disallineamenti.

Gli sforzi del progetto LONG LIFE BRIDGES contribuiranno a identificare tra i vecchi ponti quelli che risultano essere sicuri, in modo tale da mantenerli in servizio, e quelli che invece necessitano di manutenzione. Ciò assicura il massimo rendimento dall'infrastruttura esistente, al contrario dei costosi nuovi progetti ad alta intensità di carbonio.

Informazioni correlate

Keywords

Ponti, sicurezza, LONG LIFE BRIDGES, ponte ferroviario, valutazione della fatica, valutazioni sui ponti
Numero di registrazione: 198932 / Ultimo aggiornamento: 2017-06-19