Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il cervello degli uccelli e la costruzione di nidi

Gli esperti di comportamento animale hanno studiato come gli uccelli “sappiano” come costruire un nido.
Il cervello degli uccelli e la costruzione di nidi
La costruzione di un nido costituisce un comportamento sofisticato, paragonabile all’uso di utensili, poiché implica la selezione, la modellatura e la manipolazione del materiale per uno scopo particolare. Anche se quasi tutte le specie ornitiche costruiscono nidi, si sa molto poco su come affrontino il processo di scelta del materiale e di costruzione della struttura stessa.

Il progetto BIRDNEST (Neural basis and cognition of nest building in birds), finanziato dall’UE, ha indagato sulla base neurale del comportamento costruttivo e sulle modalità con cui gli uccelli acquisiscono competenze costruttive. Per definire dove “avviene” la costruzione del nido nel cervello e se sia indispensabile mettere in pratica tale attività tale attività, sono stati utilizzati diamanti mandarini (Taeniopygia guttata) in laboratorio.

I diamanti mandarini maschi hanno evitato materiali non idonei per il nido, basandosi sulla propria esperienza personale. Se ne deduce che l’attività presenta componenti “apprese” individualmente, invece che istintive. Le videoregistrazioni hanno rivelato anche che, se la femmina si trova nel nido, i diamanti mandarini maschi portano nel nido il materiale in quantità maggiore e in modo più rapido.

Gli ormoni steroidei sessuali influenzano molti comportamenti riproduttivi, ma non si conosceva il loro ruolo nella regolazione della costruzione del nido. Pertanto, si è proceduto a studiare i livelli di steroidi sessuali in circolazione (testosterone plasmatico nei maschi e estradiolo nelle femmine), per verificare l’ipotesi di una variazione nella concentrazione, quando i diamanti mandarini iniziano o interrompono la costruzione. I risultati iniziali hanno dimostrato che non regolano la costruzione, anche se incidono su altri comportamenti riproduttivi, come il corteggiamento.

Gli scienziati hanno anche svolto esperimenti di laboratorio per scoprire se il cervelletto nel cervello abbia una funzione diretta nella costruzione del nido. È stato scoperto che l’attivazione neurale in quest’area aumenta quando gli uccelli maschi depositano e infilano altro materiale nel nido. Sono in corso studi per determinare se l’attivazione sia specifica alla costruzione o se sia simile ai momenti in cui gli uccelli manipolano soltanto materiale da nido, senza l’opportunità di costruire.

BIRDNEST ha accumulato dati sull’effettivo comportamento costruttivo negli uccelli, tra cui profili ormonali e attività cerebrale, difficili da ottenere allo stato selvatico. Queste informazioni chiariscono meglio il rapporto tra competenze fisiche e conoscenze, nonché tra competenze cognitive e “complessità” comportamentale. Inoltre, saranno utili agli scienziati per comprendere meglio come e perché si evolvono le abilità cognitive.

Informazioni correlate

Keywords

Costruzione di nidi, BIRDNEST, Taeniopygia guttata, steroide sessuale, cervelletto
Numero di registrazione: 198945 / Ultimo aggiornamento: 2017-06-19