Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Pro e contro del valorizzare la natura

Alla natura viene attribuito sempre di più un valore monetario in modo da permetterci di comprendere i suoi benefici in un contesto economico. Ricercatori dell’UE hanno studiato in che modo la valorizzazione della natura è stata applicata nel Regno Unito e se essa ha funzionato.
Pro e contro del valorizzare la natura
In Europa e in tutto il mondo, la salvaguardia della biodiversità è riformulata attorno al valore economico della natura. Questo sta influenzando il modo in cui la società percepisce il mondo naturale.

I due concetti che sono stati utilizzati per attribuire valore economico alla natura sono la compensazione della biodiversità e i servizi ecosistemici.

La compensazione della biodiversità implica la sostituzione della biodiversità minacciata o perduta in un luogo, ad esempio a causa dello sviluppo, con la biodiversità creata o preservata altrove. I sostenitori ritengono che questo approccio consenta allo sviluppo di avvenire garantendo allo stesso tempo che non vi sia una perdita netta di biodiversità.

Il concetto di servizi ecosistemici fornisce un quadro per assegnare un valore monetario ai benefici che le persone ricevono dalla natura, come ad esempio acqua, impollinazione e spazi per lo svago.

I ricercatori finanziati dall’UE nell’ambito dell’iniziativa CESINE (Conservation and ecosystem services in the new biodiversity economy) hanno studiato gli effetti dell’utilizzo di questo approccio per valutare la natura. Essi hanno attinto dalle scienze biologiche e sociali, oltre che dal campo interdisciplinare dell’ecologia politica.

Per raccogliere dati, i ricercatori hanno effettuato 63 interviste con vari portatori di interesse; sia interviste semi strutturate che interviste approfondite. Inoltre, essi hanno effettuato del lavoro sul campo in sette siti in giro per l’Inghilterra, in luoghi dove le questioni connesse a servizi ecosistemici e compensazione della biodiversità erano importanti nelle decisioni sulla salvaguardia locale.

In base alla loro ricerca, gli scienziati hanno identificato nella compensazione della biodiversità la più profonda innovazione politica della salvaguardia basata sul mercato. Essi hanno fornito un’analisi della compensazione della biodiversità nel Regno Unito, perché essa si è sviluppata e come ha funzionato nel contesto inglese.

Essi suggeriscono inoltre che sia la compensazione della biodiversità che i servizi ecosistemici stanno modificando il rapporto tra società e natura.

L’iniziativa CESINE offre una importante riflessione sui mutevoli approcci alla salvaguardia e alla gestione della biodiversità in seguito alla crisi finanziaria del 2008. I risultati sono rilevanti per responsabili politici, accademici e attivisti che vogliono comprendere le implicazioni della riorganizzazione delle politiche ambientali intorno al valore economico della natura.

Informazioni correlate

Keywords

Salvaguardia biodiversità, compensazione della biodiversità, servizi ecosistemici, CESINE, politica, salvaguardia basata sul mercato
Numero di registrazione: 200103 / Ultimo aggiornamento: 2017-06-28