Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

InnovaBalt — Risultato in breve

Project ID: 316149
Finanziato nell'ambito di: FP7-REGPOT
Paese: Lettonia
Dominio: Salute, Società, Ricerca di base, Industria, Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

La Lettonia aumenta la propria capacità di ricerca e innovazione ai fini della ricerca farmacologica pionieristica

Un’iniziativa dell’UE rinforzato lo sviluppo strategico dell’Istituto lettone per la sintesi organica , il centro principale della regione baltica per lo sviluppo di farmaci innovativi.
La Lettonia aumenta la propria capacità di ricerca e innovazione ai fini della ricerca farmacologica pionieristica
Il progetto INNOVABALT, finanziato dall’UE, è nato con l’obiettivo di sbloccare il potenziale dell’Istituto lettone per la sintesi organica all’interno dello Spazio europeo della ricerca (SER). Ha elaborato un piano d’azione che propone iniziative specifiche per garantire la sostenibilità futura dell’istituto.

Lo scambio di conoscenze ed esperienza con 50 organizzazioni partner dell’UE ha portato a collaborazioni scientifiche di lunga durata e partnership strategiche. In totale, sono state effettuate 62 visite in casa e 76 in trasferta, presso le istituzioni partner.

Il livello di competenze è stato rafforzato mediante il reclutamento 12 esperti e 7 ricercatori post dottorato, 6 dei quali erano ricercatori lettoni che hanno precedentemente lavorato presso i principali istituti di ricerca europei. Ciò ha contribuito a compensare la fuga dei cervelli, a lungo considerata una minaccia per l’Istituto lettone per la sintesi organica.

Rafforzare notevolmente il potenziale umano ha aumentato la produzione totale di pubblicazioni. I ricercatori hanno pubblicato 34 articoli scientifici su riviste leader. In aggiunta, sono state presentate 22 proposte per le possibilità offerte dall’iniziativa Orizzonte 2020. Quattro di queste hanno ottenuto un finanziamento. L’Istituto lettone per la sintesi organica ha già partecipato a 19 diversi progetti di ricerca collaborativa, ottenendo oltre 2 milioni di euro di nuovi finanziamenti.

Le apparecchiature di ricerca sono state aggiornate, compresi sette dispositivi e sistemi che rafforzeranno l’infrastruttura dell’istituto in ambito di nanotecnologia, cristallografia di proteine, immaginografia in tempo reale di animali vivi, spettroscopia di fluorescenza e calcolo.

La visibilità dell’Istituto lettone per la sintesi organica è stata ulteriormente migliorata a livello regionale, nazionale ed europeo attraverso l’organizzazione di 12 eventi internazionali in Lettonia e la partecipazione regolare con relativo sfruttamento dei risultati di ricerca presso conferenze, giornate di informazione ed eventi di intermediazione.

I partner del progetto hanno elaborato un piano di sviluppo strategico della proprietà intellettuale (PI) ai fini del miglioramento relativo a capacità di gestione e innovazione in tale ambito. Il portafoglio di brevetti di dell’Istituto lettone per la sintesi organica è stato aggiornato e rafforzato, e un manager PI è stato inizialmente assunto e continua ad essere impiegato presso l’istituto.

Grazie al progetto INNOVABALT, tale istituto è destinato ad avere un ruolo attivo nello spazio europeo della ricerca, rafforzando le capacità di ricerca multidisciplinare, gestione delle risorse umane e PI. Ciò dovrebbe contribuire positivamente allo sviluppo socio-economico della regione baltica in generale.

Informazioni correlate

Keywords

Ricerca e innovazione, ricerca farmacologica, Istituto lettone per la sintesi organica , INNOVABALT