Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

L'idrogeno potrebbe risolvere i problemi di accumulo delle energie rinnovabili

La tecnica di conversione diretta dell'energia solare delle celle fotovoltaiche in idrogeno, l'accumulo dello stesso e la rigenerazione in elettricità mediante pile a combustibile offre buone possibilità di superare la limitazione dell'accumulo di energia rinnovabile, offrendo una valida alternativa alle batterie.
L'idrogeno potrebbe risolvere i problemi di accumulo delle energie rinnovabili
L'aggravarsi dei problemi ambientali ha incoraggiato l'utilizzo di fonti energetiche alternative. Tuttavia, l'impiego dell'energia generata da tali fonti rinnovabili (RES) è sempre stato limitato dalle difficoltà di accumulo dell'energia, possibile solo mediante le batterie, per i sistemi di piccole dimensioni e l'alimentazione della rete elettrica, per quelli più grandi. Non dimentichiamo che i combustibili alternativi come l'idrogeno sono compatibili con l'ambiente e che il loro impiego nei sistemi a pila a combustibile offre una promettente soluzione per la produzione, in futuro, di energia pulita.

Oggi, tuttavia, è stato messo a punto un sistema che consente di produrre idrogeno mediante l'elettrolisi dell'acqua, alimentata da una fonte energetica alternativa fluttuante, come i pannelli fotovoltaici, e di accumulare, in base alle necessità, l'idrogeno che andrà ad alimentare la pila a combustibile. Questo sistema è stato progettato dal Centro di ricerca Casaccia dell'ENEA, al fine di valutare il rendimento dell'idrogeno come mezzo di accumulo dell'energia solare, nonché le possibilità di funzionamento dell'impianto senza sorveglianza.

Il sistema è costituito da un gruppo FV da7kW collegato ad un elettrolizzatore pressurizzato a soluzione alcalina per la produzione di idrogeno. L'idrogeno così ottenuto, viene immagazzinato in un serbatoio ed utilizzato per alimentare una pila a combustibile da 3kW, la quale eroga elettricità ad un carico simulato. Le batterie vengono utilizzate per accumulare l'energia elettrica in eccesso e il funzionamento automatico dell'impianto è garantito da un sistema di controllo.

L'automatizzazione dell'impianto e la scarsa manutenzione di cui ha bisogno dimostrano la fattibilità tecnica dei sistemi fotovoltaici-idrogeno. Nonostante la loro affidabilità, tuttavia, questi sistemi sono ancora troppo costosi. Allo stato attuale, l'incremento delle dimensioni dell'impianto sembra essere la strada da percorrere per rendere più competitivo questo tipo di sostentamento energetico per applicazioni remote.

Informazioni correlate