Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un mouse per il controllo dei movimenti tridimensionali

Il mouse è il dispositivo ideale per l'interazione uomo-computer. Eppure, la manipolazione di oggetti tridimensionali con un mouse bidimensionale si rivela un'operazione lenta e decisamente faticosa. Per questo motivo, è stato recentemente sviluppato lo "Space Mouse", una periferica che oltre alle normali funzioni di un mouse è dotata di straordinarie capacità di controllo degli oggetti tridimensionali e di esplorazione del mondo simulato.
Un mouse per il controllo dei movimenti  tridimensionali
Chiunque tenti di utilizzare un mouse bidimensionale per interfacciare le applicazioni tridimensionali si rende conto, ben presto, dei limiti insiti nello strumento. L'esecuzione di semplici operazioni, per esempio durante la progettazione o la visualizzazione di un oggetto 3D, implica la capacità di decidere con precisione quali tasti premere e quando cliccare con il mouse. Per far ciò, tuttavia, occorre interrompere continuamente il movimento naturale, con un notevole allungamento dei tempi necessari per completare le operazioni. Perfino un utente esperto difficilmente riesce ad effettuare un movimento più completo o continuo e molto spesso i tentativi si concludono con un insuccesso.

Il nuovo "Space Mouse" è molto più di un semplice mouse. Si tratta di un dispositivo d'interfaccia 3D che permette di controllare il movimento dei punti di vista e degli oggetti simultaneamente, fino a 6 gradi di libertà. Di conseguenza, a parte i classici movimenti bidimensionali, con questo dispositivo è possibile traslare e ruotare l'oggetto 3D in qualsiasi direzione, con un singolo movimento.

Con il diffondersi delle applicazioni che impiegano la grafica tridimensionale (multimediali, d'animazione e giochi), i progettisti e gli utilizzatori esplorano nuove modalità di ottimizzazione del controllo negli ambienti 3D. Lo "Space Mouse" offre maggiore flessibilità e interattività, facilitando anche i movimenti più complessi e riducendo, di conseguenza, i tempi e i costi dei progetti tridimensionali. Inoltre, la navigazione e l'esplorazione dei progetti avviene in modo più naturale, come se si trattasse di oggetti del mondo reale, consentendo una progettazione migliore e più creativa.

Questo dispositivo brevettato è un prodotto tecnico altamente affidabile e testato nello spazio, caratterizzato da un basso costo di produzione. La tecnologia brevettata che costituisce il cuore del dispositivo è un sistema di misurazione opto-elettronico, senza contatti, a prova di usura e immune alle variazioni dell'intensità della luce. Più semplice ed economicamente vantaggiosa rispetto ai mouse attualmente in uso, quest'interfaccia potrebbe diventare uno strumento essenziale per facilitare la manipolazione dei punti di vista e degli oggetti 3D, permettendo così di sfruttare ulteriormente le potenzialità delle applicazioni tridimensionali.

Informazioni correlate

Sintesi della relazione

Numero di registrazione: 80529 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: TI, Telecomunicazioni