Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Convertitori ad alta tensione

I convertitori ad alta tensione sono gli apparecchi elettronici più diffusi perché offrono un elevato risparmio energetico. Recentemente è stato sviluppato un nuovo set di convertitori che richiedono un consumo energetico ridotto, concepiti per soddisfare esigenze operative di natura estrema, come quelle di una missione spaziale. Le loro caratteristiche principali, che comprendono una maggiore stabilità e prestazioni di alta precisione, li rendono adatti a numerose applicazioni di laboratorio.
Convertitori ad alta tensione
I convertitori di tensione producono corrente in uscita per svariate applicazioni, la più comune delle quali è il trasformatore che permette l'utilizzo degli elettrodomestici sia negli Stati Uniti che nei paesi dell'Unione europea, convertendo i 220-240 V di corrente alternata impiegati in Europa, nei 110-120 V utilizzati negli USA e viceversa. I convertitori ad alta tensione sono ampiamente utilizzati per svariate applicazioni di laboratorio, tra cui vacuometri, spettrometri, pompe ioniche, dispositivi di accensione delle lampade e piezoelettrici, per citarne solo alcuni. La loro ampia diffusione rende necessario l'utilizzo di soluzioni a basso consumo energetico.

Concepiti per soddisfare esigenze operative di natura estrema come quelle relative alle applicazioni spaziali, i nuovi convertitori ad alta tensione offrono numerosi vantaggi. Innanzitutto, il loro fabbisogno energetico è estremamente ridotto. In secondo luogo, questi convertitori dalle prestazioni eccellenti garantiscono un'elevata precisione e stabilità operativa in condizioni diverse: dalle variazioni di temperatura, alla radiazione, fino all'interferenza elettromagnetica. Inoltre, presentano una risposta rapida e un basso livello di rumore nel segnale in uscita. Infine, permettono all'utente di selezionare la polarità di uscita, senza richiedere un ulteriore impiego di energia. Completamente controllabili mediante un'unità analogica, questi dispositivi producono tensioni di uscita proporzionali a quelle in ingresso, in una scala di potenza dai 100 V ai 10 kV.

Progettate per essere utilizzate negli ambiti più svariati, dal laboratorio allo spazio, queste unità generano tensioni utilizzabili sia per applicazioni di bordo che industriali. Disponibili anche per soddisfare il normale fabbisogno elettrico domestico, questi convertitori possono essere impiegati specificatamente per apparecchiature ad alte prestazioni che richiedono una fonte compatta di produzione di tensione elevata pulita ed affidabile.

Informazioni correlate

Sintesi della relazione

Numero di registrazione: 80572 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Tecnologie industriali