Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Perforazioni per lo sfruttamento dell'energia geotermica

L'energia geotermica è costituita dal calore racchiuso all'interno della Terra, comprese le relative risorse, dal terreno poco profondo, fino all'acqua calda e alle rocce situate a diversi chilometri di profondità dalla superficie terrestre. Sebbene attualmente alcune tecnologie sfruttino le risorse geotermiche, la maggior parte di esse, costituita soprattutto da roccia riscaldata dal magma fuso immediatamente sottostante, rimane praticamente inutilizzata. La tecnologia moderna è impegnata nella messa a punto di metodi economicamente vantaggiosi per la perforazione della roccia, al fine di sfruttare l'acqua bollente come fonte energetica ecologica.
Perforazioni per lo sfruttamento dell'energia geotermica
Una società slovacca ha recentemente sviluppato una nuova tecnologia di perforazione per lo sfruttamento dell'energia termica, basandosi sui risultati delle ricerche condotte in tutto il mondo. La cosiddetta tecnologia "LithoJet" può essere impiegata per realizzare perforazioni orizzontali e verticali, o una combinazione delle due. Inoltre, il nuovo strumento è in grado di raggiungere rocce situate a profondità estreme nel sottosuolo (anche oltre i 10km), a costi realmente contenuti.

Capace di fondere la roccia alle elevate temperature, questo nuovo strumento richiede un consumo ridotto di elettricità, la quale viene trasformata in energia termica. Utilizzando un metodo di trasmissione diretta mediata, lo strumento è in grado di trasmettere calore senza una significativa perdita di energia e di indurre la rapida fusione delle rocce. Le tensioni termiche prodotte creano delle fratture nella roccia, favorendo così la formazione del materiale fuso.

Per contribuire all'attività di perforazione, inoltre, sono stati previsti dei procedimenti alternativi, fra cui un processo di combustione che genera vapore in condizioni di alta pressione. Il vapore guida il materiale fuso ad una temperatura inferiore verso la superficie di trivellazione, lasciando dietro di sé un foro che presenta una crosta liscia e vetrosa. Tale processo di combustione è ecologico poiché non influisce sull'ambiente della roccia trivellata.

Il prototipo del dispositivo, collaudato con successo, ha dimostrato che questa tecnologia offre ottime possibilità per la trivellazione a profondità più elevate, con costi e tempi ridotti, senza infliggere alcun danno all'ambiente. Basata sul principio della creazione di fratture, la tecnologia LithoJet potrà essere impiegata per creare permeabilità nella roccia dura al fine di consentire la circolazione dell'acqua calda per l'approvvigionamento di energia geotermica. Inoltre, questa tecnologia potrà trovare possibili applicazioni nel settore degli oli minerali, della costruzione di gallerie e in altre industrie di estrazione.

Informazioni correlate

Numero di registrazione: 80790 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Energia