Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Generatori di raggi X portatili per l'industria

Recentemente è stato sviluppato un nuovo insieme di dispositivi portatili per raggi X, utilizzabili in numerose applicazioni industriali. Tali dispositivi sono stati progettati per l'impiego all'interno delle apparecchiature radiografiche, oppure per operazioni di prova e monitoraggio non distruttive.
Generatori di raggi X portatili per l'industria
Analogamente alle radiografie in ambito medico, le radiazioni ionizzanti vengono utilizzate dalle industrie per effettuare analisi non distruttive finalizzate all'individuazione di difetti nei prodotti, nei materiali e nelle saldature. Oggi, inoltre, va diffondendosi la prassi di sottoporre i bagagli all'esame dei raggi X negli aeroporti. Sebbene questo tipo di analisi sia ampiamente utilizzato come strumento diagnostico, indipendentemente dalla sua applicazione industriale, le apparecchiature necessarie sono ancora troppo pesanti e difficili da trasportare.

Per soddisfare le esigenze della moderna industria, il Politecnico russo della città di Tomsk ha messo a punto un insieme di quattro apparecchi leggeri ad elevata emissione di raggi X. Il concetto di fondo su cui si basano tali dispositivi è rappresentato dall'utilizzo di impulsi quadrati ad alto voltaggio, ad una frequenza di 1kHz, per la generazione di raggi X. Questo metodo, inoltre, consente di regolare facilmente diversi parametri relativi alla radiazione, ampliando di conseguenza il potenziale di applicazione del dispositivo.

Gli apparecchi sono composti da due unità: un radiatore, ovvero un tubo a raggi X con ridotte dimensioni della macchia focale ed un'elevata produzione di radiazioni, ed un quadro di comando. Su richiesta dell'utente, è possibile inserire anche un'unità di controllo remoto per comandare l'apparecchio fino a 100m di distanza. Oltre alle comuni applicazioni industriali, questi dispositivi potranno essere impiegati come componenti di macchinari radiografici e per la formazione di immagini mediante raggi X, per esempio nel caso degli apparecchi endoscopici.