Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Filtrazione mediante spinta di galleggiamento per il riciclaggio dei liquidi

La maggior parte delle industrie utilizza macchinari pesanti che comportano la dispersione d'olio nell'ambiente a seguito dello scarico di sottoprodotti o della pulitura delle macchine. Ciò pone dei problemi relativi agli effluenti industriali e alla tutela ambientale. Uno specialista dell'industria ha sviluppato un dispositivo di filtrazione che rimuove l'olio dall'acqua, non nell'ordine delle parti per milione, ma addirittura delle parti per miliardo.
Filtrazione mediante spinta di galleggiamento per il riciclaggio dei liquidi
La maggior parte dei dispositivi di pulitura industriale depura i liquidi nell'ordine delle ppm (parti per milione), garantendo una purificazione estremamente efficace. Tuttavia, in molti casi i liquidi depurati non possono essere riutilizzati direttamente senza subire un ulteriore trattamento. La tecnologia di filtrazione proposta, denominata "ZerOil", offre una purificazione di gran lunga migliore (nell'ordine delle parti per miliardo), riducendo considerevolmente la necessità di un'ulteriore lavorazione dei liquidi.

ll nuovo sistema si basa su un mezzo di filtrazione proprietario bifase, che permette di separare il contenuto della fase dispersa (idrocarburi) da quello della fase continua (acqua), rimuovendo gocce di olio di grandezza superiore a 0,3 micron. Le due fasi separate consentono alle gocce di olio di "crescere" attraverso le forze d'urto, fino ad essere sufficientemente grandi da subire una spinta idrostatica verso la superficie superiore del separatore, dove formano uno strato che viene continuamente rimosso.

Il sistema offre numerosi vantaggi che i metodi convenzionali spesso non sono in grado di offrire. Fra i vantaggi principali figura l'esiguo fabbisogno energetico, l'assenza di parti mobili - fattore che rende il sistema estremamente affidabile e semplice da utilizzare - e la possibilità di automatizzare l'intero processo. Il filtro possiede la particolarità di non entrare mai in contatto con l'olio da depurare, evitando così qualsiasi intasamento. Inoltre, il limitato fabbisogno elettrico del sistema riduce considerevolmente i costi operativi e di manutenzione.

Questa tecnologia è in grado di trattare 100m³ di liquidi l'ora, per ogni metro quadrato di filtro. Il sistema può essere utilizzato per la separazione dell'acqua di sentina, nonché per il trattamento dell'acqua marina (compresa la desalinazione) e della maggior parte delle varietà di oli (compresi i grassi animali e le sostanze chimiche organiche). La tecnologia ZerOil può trovare applicazione nelle concerie, nei terminali di stoccaggio del combustibile, negli scali ferroviari, negli stabilimenti chimici, nonché nell'industria farmaceutica, alimentare e mineraria, affermandosi come un processo estremamente versatile.

Al momento, la tecnologia funziona già in diverse unità operative e i partecipanti al progetto sono interessati a concludere accordi per promuovere lo sviluppo della tecnologia.
Numero di registrazione: 80883 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Ambiente