Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Nuovi polimeri per la manipolazione cellulare

La capacità di manipolare le cellule è fondamentale per la ricerca medica. La transfezione, il processo che consente tale manipolazione, è destinata a divenire più efficiente e accessibile grazie ad una nuova sintesi polimerica.
Nuovi polimeri per la manipolazione cellulare
La transfezione cellulare è il processo di assunzione dell'acido nucleico nelle cellule, grazie al quale è possibile manipolare queste ultime. Tale processo si effettua integrando l'acido nucleico ad un polimero, al fine di formare un complesso in grado di penetrare nelle cellule. Per migliorare i processi esistenti, è stato preparato un nuovo polimero a base di acido nucleico e di polilisina, completo di relativo metodo per consentirne l'impiego nella transfezione cellulare a fini sperimentali e clinici.

Per un'efficace penetrazione nella cellula, occorre impiegare delle particelle cationiche o a carica positiva. Pertanto, i nuovi polimeri sono stati dotati di gruppi NH3+. Questa carica consente un'interazione cooperativa fra il polimero e l'acido nucleico, formando un complesso altamente idrosolubile. Una volta introdotto il complesso nella cellula, la carica viene ridotta, rilasciando l'acido nucleico all'interno della cellula stessa. Inoltre, la presenza di ligandi consente al complesso di mirare a cellule o tessuti specifici, rendendo il processo altamente efficace.

I composti realizzati con questo nuovo polimero hanno dimostrato un'efficienza pari o addirittura superiore a quella dei composti esistenti. L'elevata stabilità di tali sostanze, pertanto, consente la transfezione di grandi quantità di acido nucleico. Anche la tossicità risulta molto ridotta, poiché ridotta è la quantità di polimeri che occorre impiegare, grazie alla capacità di attaccare il complesso a cellule specifiche. Quest'ultimo fattore contribuisce anch'esso ad aumentare l'efficacia della transfezione.

Attualmente è disponibile un prototipo a scopo di prova. Il polimero può essere utilizzato per trasferire l'acido nucleico a qualsiasi tipo di cellula, soprattutto alle cellule di mammifero e a quelle non aderenti. Inoltre, può essere utilizzato per condurre ricerche di laboratorio o a fini clinici.

Informazioni correlate

Numero di registrazione: 80938 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Biologia, Medicina