Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Composti avanzati per un'efficace trasfezione cellulare

I composti oligomerici mostrano un'elevata capacità di destabilizzare la membrana cellulare e, pertanto, consentono la trasfezione cellulare mediante sostanze altamente specializzate per usi sperimentali o clinici. Sulla base di questa considerazione, una società francese ha sviluppato recentemente una particolare struttura oligomerica che consente di effettuare trasfezioni cellulari altamente specifiche e affidabili.
Composti avanzati per un'efficace trasfezione cellulare
La sintesi degli oligomeri consiste nella combinazione di semplici composti denominati monomeri, fino a formare un polimero, normalmente costituito da più di due monomeri. In condizioni specifiche, questi preziosi composti mostrano una spiccata capacità di permeare la membrana cellulare e transfettare le cellule con varie sostanze, come oligonucleotidi, peptidi o oligosidi, ampiamente utilizzate in numerose applicazioni sperimentali e cliniche.

Questo nuovo metodo permette di preparare una particolare struttura di oligomero caratterizzata da un ridotto livello di polimerizzazione. Più della metà di tale struttura viene sostituita con molecole che inducono la destabilizzazione della membrana in mezzo acido, aumentando così la permeabilità della cellula. Quest'innovazione si rivela particolarmente utile per la trasfezione di molecole oligomeriche complesse verso cellule specifiche, al fine di trasferire biomolecole nel citosol e/o nucleo della cellula.

Nelle operazioni di targeting di tessuti o cellule specifiche, i polimeri coniugati così prodotti mostrano una maggiore specificità, poiché comprendono molecole che fungono da segnali destinati ad essere riconosciuti dal recettore cellulare della membrana. Gli esperimenti di trasfezione condotti sulla cellula di un tipo carcinoma polmonare umano hanno dimostrato che tali composti consentono un trasferimento molto affidabile ed efficiente degli oligonucleotidi nelle cellule. Caratterizzati da un basso livello di tossicità, queste sostanze possono essere utilizzate per la trasfezione cellulare in vitro, ex vivo, in vivo, e a fini medici.
Numero di registrazione: 80945 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Biologia, Medicina