Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Migliore solubilità dei complessi a base di ciclodestrine

Le ciclodestrine sono sostanze chimiche che trovano numerosi impieghi, dai farmaci idrosolubili e i cosmetici, agli erbicidi e pesticidi. Per migliorare la solubilità delle sostanze chimiche a base di ciclodestrine, un gruppo di ricerca ha sviluppato un nuovo processo di sintesi.
Migliore solubilità dei complessi a base di ciclodestrine
Le ciclodestrine sono costituite da unità di glucosio in una disposizione tridimensionale, che consente loro di formare composti di inclusione con varie sostanze organiche. Pur rimanendo solubili in acqua, inoltre, esse sono in grado di formare piccole molecole complesse idrofobe. Le ciclodestrine possono essere di tipo alfa, beta o gamma, in funzione del numero di unità di glucosio.

Attraverso una reazione altamente specializzata, gli enzimi amilolitici derivati da batteri degradano l'amido e, utilizzando un solvente organico adatto, che forma un complesso insolubile con la ciclodestrina, quest'ultima può essere isolata. Fino ad oggi, la funzionalità chimica selettiva delle ciclodestrine ha comportato numerose difficoltà al bordo dell'idrossile primario. Tali difficoltà sono state superate grazie ad una ricerca che ha condotto all'elaborazione di un processo altamente specializzato, basato sull'impiego di un reagente.

Si tratta di un semplice processo one-step che si avvale di economici precursori per la produzione di complessi di beta ciclodestrine, con una resa pari addirittura al 50 per cento. Pertanto, l'utilizzo di un linker versatile, idroassorbente ed impiegabile per innestare una vasta gamma di derivanti organici sul nucleo della ciclodestrina, può migliorare la funzionalità di tali sistemi. Ciò permette, di conseguenza, di aumentare notevolmente la solubilità dei farmaci a base di ciclodestrina, come gli agenti antitumorali appartenenti alla famiglia del taxolo.

'aumento della solubilità di qualsiasi agente chimico o organico rappresenta una caratteristica molto importante per lo sviluppo di terapie farmacologiche efficaci. Questo processo brevettato, inoltre, potrà essere utilizzato per elaborare sistemi di rilascio controllato dei farmaci e strumenti di ricerca mirati per lo studio dell'interazione fra proteine e carboidrati.

Informazioni correlate

Numero di registrazione: 81049 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Biologia, Medicina