Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

I problemi di elettrofisica possono essere risolti dinamicamente

Un laboratorio ucraino ha sviluppato un approccio innovativo per la creazione di analogie elettromeccaniche e di modelli adatti all'esecuzione di calcoli precisi di elettrofisica e di elettronica.
I problemi di elettrofisica possono essere risolti dinamicamente
L'analogia elettromeccanica dinamica (DEMA, Dynamical Electromechanical Analogy) è una metodologia robusta e precisa per il calcolo delle caratteristiche fisiche dei processi dinamici. Grazie ad essa è possibile semplificare sistemi complessi nei più svariati settori, dalla teoria dell'elasticità e delle vibrazioni ai filtri e circuiti elettrici, e descriverli accuratamente mediante modelli di base nei quali si possono identificare facilmente le analogie tra i parametri meccanici ed elettrici.

Questa metodologia innovativa consente calcoli precisi sui filtri a scala, ampiamente utilizzati nell'elettronica, inclusi i transceiver, indipendentemente dal numero di sezioni di cui i filtri sono composti. Consente inoltre di eseguire calcoli relativi a numerosi tipi di carico e impedenza interna dei generatori e, nel caso delle linee di trasmissione di varie lunghezze e contenenti elementi di svariati tipi, permette di ottenere le caratteristiche tridimensionali di ampiezza e fase-frequenza della linea.

La tecnica è adattabile a qualsiasi sistema che comprenda linee a parametri concentrati e distribuiti, in particolare le linee i cui componenti formano un sottosistema risonante. Le verifiche sperimentali hanno mostrato un accordo quasi completo tra i diagrammi teorici e quelli ricavati sperimentalmente. Inoltre, in confronto ad altre tecniche analoghe questo metodo può consentire un'analisi più facile e dettagliata dei parametri di modelli molto complessi nel modo più affidabile, rapido ed efficace. Il laboratorio cerca vari tipi di collaborazione.
Numero di registrazione: 81093 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Tecnologie industriali