Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Per una manipolazione più economica e veloce dei materiali flessibili

La maggior parte delle aziende che si occupano di cavi e altri materiali delicati oggigiorno si affida in larga misura ai sistemi di controllo automatico. In molti casi, il controllo automatico, oltre a essere estremamente complesso, presenta limitazioni per i materiali caratterizzati da bassa resistenza alle sollecitazioni ed alla deformazione. Un partner italiano del progetto di ricerca HANDFLEX propone strumenti software di progettazione per l'utilizzo o la fabbricazione di materiali flessibili e non flessibili.
Per una manipolazione più economica e veloce dei materiali flessibili
Attualmente nella maggior parte dei settori industriali i materiali flessibili e rigidi vengono spostati con l'aiuto di dispositivi meccanici, come argani e gru. I materiali che non possono essere piegati o sottoposti a torsione, trazione o sollecitazione richiedono invece un trattamento più delicato ed efficace. EICAS ha compiuto un ulteriore passo in avanti utilizzando una formula di automazione per raccogliere, immagazzinare, trasportare e installare i materiali delicati, con notevole risparmio di tempo, denaro e manodopera.

La razionalizzazione e l'automazione delle operazioni di fabbricazione dei cavi hanno contribuito in parte a risolvere i problemi legati all'avvolgimento e allo svolgimento manuale di materiali flessibili quali i cavi usati per la trasmissione di potenza o dei segnali. L'automazione, se adottata dai fabbricanti di cavi elettrici, porterà a un risparmio di milioni di euro all'anno.

Per razionalizzare e automatizzare i processi, l'azienda ha introdotto l'uso di strumenti software proprietari, incorporati in un apposito pacchetto software di progettazione. Questi strumenti sono serviti nella progettazione di un sistema robotizzato per l'avvolgimento e lo svolgimento dei cavi sottomarini. Una volta raccolti e distribuiti mediante attrezzature specializzate, i cavi vengono trasportati dalle vasche di raccolta alla nave. Il nuovo robot installato nelle fabbriche si occupa di questi materiali flessibili in tutte le fasi della produzione.

Altri settori possono trarre vantaggio da questa particolare tecnologia software: principalmente l'industria tessile e del legno compensato, ma anche l'abbigliamento, i prodotti di legno, le macchine utensili e i sistemi di telecomunicazioni. Benché la progettazione non sia ancora completa, lo sviluppatore italiano incoraggia le aziende interessate a questo innovativo sistema di movimentazione dei materiali flessibili e non flessibili a trarre vantaggio da questa tecnologia futuristica nel modo più consono ai loro interessi settoriali.
Numero di registrazione: 81153 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Tecnologie industriali