Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Trasferimento laser di pattern di biopolimeri

Un istituto di ricerca greco ha progettato un mezzo e un meccanismo per la precisa produzione di pattern di biopolimeri microdimensionati tramite il trasferimento laser.
Trasferimento laser di pattern di biopolimeri
Questo metodo basato sul trasferimento laser o LIFT (Laser Induced Forward Transfer) è essenzialmente conosciuto per la precisa deposizione di metalli, ossidi, superconduttori e materiali ceramici su superfici solide per l'industria dell'(opto)elettronica. Il metodo usa rapidi impulsi laser per spostare il materiale biopolimerico bersagliato dalla superficie di un supporto trasparente a quella situata in posizione opposta del sostrato solido ricevente.

Il sostrato ricevente è solitamente posizionato vicino al film sottile sorgente che forma un rivestimento in condizioni d'aspirazione d'aria o di vuoto. Un impulso laser di forma geometrica viene quindi proiettato attraverso il supporto, sul rivestimento e in una zona definita. Ciò espone una porzione del materiale di rivestimento all'energia laser, che consente una sufficiente rimozione, trasferimento e deposizione della suddetta porzione sulla superficie ricevente del sostrato.

Solitamente per il trasferimento bastano singoli impulsi laser, ma talvolta sono usati anche laser a onda continua. Il materiale destinatario è dimensionato in base al punto focale del laser e può includere una varietà di biopolimeri come enzimi, anticorpi, antigeni, per non citarne che alcuni. Questa precisa deposizione potrebbe essere poi impiegata per lo sviluppo di varie applicazioni analitiche e diagnostiche, come biosensori, chip con microgruppi di proteine a acido nucleico e saggi microfluidi
Il meccanismo è formato da un sistema a laser completo (con attenuatore, modulatore di fascio, apertura, specchio, lenti ecc.). Inoltre è dotato di un sostegno trasparente al laser per il materiale ricevente, una piattaforma sostrato e differenti posizioni di traslazione per spostare il sostegno del materiale differente con la piattaforma sostrato.

Uno dei vantaggi principali di questa tecnologia è che gli impulsi laser sono così rapidi e precisi da minimizzare qualsiasi effetto termico nocivo del processo. Inoltre riducono l'energia occorrente per la base di trasferimento, evitando di danneggiare il materiale biopolimerico. Poiché il metodo può essere adoperato per depositare un'ampia gamma di biopolimeri su svariati sostrati riceventi, è altamente versatile e facilmente adattabile.