Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un nuovo trattamento per guarire le ferite

Un'università tedesca ha messo a punto un nuovo trattamento che mostra risultati terapeutici promettenti per la guarigione delle ulcerazioni croniche. Il metodo si basa sullo sviluppo di un fattore di crescita endoteliale vascolare resistente alla proteolisi (VEGF).
Un nuovo trattamento per guarire le ferite
La VEGF è una sostanza formata da cellule che stimola la crescita di nuove cellule sanguigne. Essa si lega a recettori specializzati sulle superfici delle cellule endoteliali e le spinge a costruire nuovi vasi, agendo essenzialmente come regolatore chiave per la formazione di nuovi capillari. La VEGF è espressa sotto forma di diverse varianti congiunte, dette isoforme VEGF, che contengono un numero diverso di aminoacidi. Ciascuna isoforma VEGF ha comportamento e proprietà individuali, come la capacità di legarsi all'eparina e al solfato di eparina.

La VEGF riveste un ruolo importante in situazioni sia normali che patologiche, come la riparazione dei tessuti o l'angiogenesi tumorale. Possedendo la capacità di stimolare la vascolarizzazione, la VEGF è stata vista come un potenziale trattamento topico per pazienti con ulcerazioni croniche come le piaghe da decubito, ulcere diabetiche, ulcerazioni venose o ustioni gravi. La sua applicazione terapeutica non ha tuttavia dato risultati soddisfacenti, principalmente perché nelle ferite non guarite la plasmina si scinde e rende inattiva la VEGF.

Il nuovo fattore di crescita endoteliale vascolare, risultato dalla sostituzione degli aminoacidi arginina e lanina nell'isoforma VEGF 165-aminoacido, è resistente alla proteolisi. Inoltre mostra bassa tossicità in vivo e può essere facilmente prodotto usando metodi biotecnologici standard.

Si cercano molteplici collaborazioni con partner interessati dell'industria farmaceutica per il proseguimento delle ricerche, lo sviluppo o accordi commerciali. In collaborazione con un partner industriale, possono essere eseguiti studi tossicologici standard allo scopo di raccogliere maggiori dati scientifici sull'efficacia della nuova VEGF e identificare anche potenziali campi d'applicazione.
Numero di registrazione: 81573 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Biologia, Medicina