Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Nuova tecnologia per proiettori a prova di guasti

È stato inventato un proiettore capace di continuare ad illuminare anche dopo che il primo filamento si è spezzato. Un inventore spagnolo ha messo a punto un nuovo sistema che si basa sull'approccio multifilamento per compensare il guasto del primo in caso di rottura, bruciatura o esaurimento.
Nuova tecnologia per proiettori a prova di guasti
Queste nuove lampade a incandescenza hanno due, tre o addirittura più filamenti. Se si verifica un guasto nell'illuminazione, il sistema si affida ad un circuito elettronico che rileva il problema e passa all'elemento d'illuminazione di ricambio. Quando questo accade, una spia si accende automaticamente, indicando che uno dei filamenti è stato sostituito. La tensione occorrente viene inserita con un convertitore analogico-digitale. Questo elabora il segnale e stabilisce dove esattamente si situa il problema, mentre la lampada ausiliaria inizia a funzionare.

Questo nuovo sistema presenta diversi vantaggi. La novità dei filamenti plurimi può effettivamente aumentare la durata della lampada, oltre a garantire l'illuminazione grazie al secondo filamento. Oltre al basso costo, vi è un risparmio di almeno il 50% dei costi di manutenzione.

La tecnologia è ecocompatibile in quanto si deve riciclare meno materiale. Ma forse il maggior vantaggio del sistema è il suo vasto campo d'applicazione, in quanto può essere adoperato con qualsiasi apparecchio o meccanismo che usi l'elettricità. Questo lo rende utile per le luci stradali, i sistemi di sicurezza, gli ospedali e le auto, in tutti quei casi insomma in cui un'illuminazione permanente garantisce la sicurezza. I brevetti relativi alla tecnologia sono già stati chiesti, mentre i prototipi sono disponibili per dimostrazioni ai potenziali partner industriali licenziatari.