Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Fatturazione su Internet: nuovi prezzi per nuovi servizi

Per calcolare i costi dei servizi IP è stato sviluppato un nuovo modello che offre un'alternativa al modello standard di flat-rate, probabilmente insufficiente a coprire i servizi IP a valore aggiunto.
Fatturazione su Internet: nuovi prezzi per nuovi servizi
Uno dei metodi più usati per fatturare i servizi internet è attualmente l'uso del modello flat-rate. Si tratta di un sistema in cui si deve pagare una certa cifra per avere accesso alla rete, indipendentemente dal servizio per cui viene in realtà usato.

Quando però si tratta di servizi IP a valore aggiunto, ad esempio Qualità del Servizio (QdS), addebito, fatturazione e contabilizzazione, il modello flat-rate può in effetti risultare insufficiente.

Come alternativa è stato proposto un modello di fatturazione basato sulle risorse di rete realmente consumate e riservate. L'idea si fonda sul fattore di ritardo virtuale, un criterio che analizza il servizio fornito sul piano qualitativo oltre che quantitativo. Il nuovo modello propone un addebito sulla base delle chiamate per i servizi IP.

Visti gli aspetti economici e tecnici, il modello potrebbe aiutare a definire un sistema di addebito su base di utilizzazione di un dominio che desideri fornire servizi di rete differenziati.

Il gruppo cerca partner per joint-venture o per un accordo di cooperazione tecnica.
Numero di registrazione: 81893 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: TI, Telecomunicazioni