Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

I pomodori della nuova era combattono la deficienza di vitamine

Il betacarotene, un precursore della vitamina A, ha dimostrato di possedere una serie di proprietà benefiche per gli esseri umani, inclusi potenziali effetti antiflogistici e una probabile capacità di ridurre il rischio di certi tipi di cancro. Aumentare i livelli di betacarotene nei prodotti alimentari potrebbe giovare ai consumatori e offrire una nuova valida alternativa ai metodi di sintesi chimica.
I pomodori della nuova era combattono la deficienza di vitamine
Il betacarotene viene prodotto dalla conversione enzimatica del licopene nei pomodori e in altri tessuti. Un'azienda italiana ha affrontato il problema del contenuto di betacarotene nei pomodori con la sovraespressione genica dell'enzima responsabile della conversione del licopene. Il risultato è stato un nuovo genotipo di pomodoro, ora conosciuto come pomodoro HighCaro (HC).

Il pomodoro HC rientra in un progetto alimentare funzionale, e può essere usato per combattere la deficienza di vitamina A o come biofabbrica per la produzione a grande scala del betacarotene. Si tratta di una pianta geneticamente modificata e le sue proprietà transgeniche non si limitano alla sola produzione di betacarotene. Studi agricoli hanno mostrato che le piante di pomodoro HC possono tollerare la scarsità d'acqua meglio delle piante di controllo, cosa che le rende ideali in aree in cui l'acqua costituisce un fattore limitante.

Inoltre, anche se contengono betacarotene in quantità simile ad altri vegetali (ad esempio le carote), i pomodori HC si adattano meglio a condizioni ambientali variabili e mostrano una maggiore produttività per ettaro. Queste caratteristiche le rendono più interessanti rispetto ad altri vegetali che contengono il betacarotene. Inoltre, il loro alto contenuto di acqua facilita le procedure di purificazione in fase di produzione.

Gli sviluppatori cercano ora potenziali partner per potenziare la produzione e per avviare ricerche di mercato per il prodotto finale. I risultati sono stati brevettati e sono disponibili vari prototipi.
Numero di registrazione: 81932 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Biologia, Medicina