Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Risplende un nuovo sistema a LED

Eliminare l'energia spettrale non desiderata dalle fonti di fotoni policromatiche richiede molto tempo e molti sforzi. Lo sviluppo dell'illuminazione a lunghezze d'onda specifiche basata su LED (Light Emitting Diode) rende ora superflua questa operazione.
Risplende un nuovo sistema a LED
Molti ambienti di laboratorio e camere ambientali richiedono sistemi d'illuminazione a stato solido mono o bicromatica. Gli attuali sistemi d'illuminazione originano però elevati livelli d'interferenza spettrale che debbono essere filtrati. Il principale problema della filtrazione di fonti di energia spettrale non desiderata consiste nel fatto che di solito vengono notevolmente ridotti anche i livelli di energia fotonica della lunghezza d'onda desiderata.

Questo sviluppo basato sui LED permette di generare una lunghezza d'onda specifica senza necessità di filtrazione. Il pannello LED può produrre energia fotonica a un livello di potenza comparabile a quello dello spettro solare. La tecnologia fornisce dunque un'utile fonte d'illuminazione agli ambienti di laboratorio per la ricerca ambientale.

I pannelli possono generare uno spettro dicromatico (rosso/blu). Inoltre la combinazione spettrale e il rapporto d'irradiamento possono essere controllati via una porta seriale RS485 e un driver per NI LabView.

L'innovativo dispositivo a stato solido del sistema d'illuminazione riduce infine il consumo generalmente necessario per eliminare l'energia IR indesiderata. È già disponibile un prototipo di valutazione, e gli sviluppatori stanno attualmente cercando partner industriali, del mondo accademico o delle organizzazioni di ricerca, per varie forme di collaborazione.
Numero di registrazione: 81970 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: Tecnologie industriali