Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Middleware per reti mobili di alta qualità

Una ricerca universitaria ha messo a punto una tecnologia middleware in grado di offrire agli utilizzatori mobili un accesso di qualità ai servizi multimediali delle reti cablate.
Middleware per reti mobili di alta qualità
I sistemi multimediali su rete mobile soffrono spesso di seri problemi che i ricercatori stanno tentando di risolvere. Ad esempio, il flusso multimediale per un dispositivo mobile da una stazione fissa a un'altra dev'essere assicurato nei tempi previsti e senza interruzioni significative. Inoltre, i sistemi di trasporto di trasporto multimediale che operano in ambienti caratterizzati da mobilità e reti fluttuanti risultano spesso poco efficienti.

L'accessibilità di rete mobile e ubiqua dipende quindi prevalentemente non solo da un'integrazione fluida dei dispositivi senza fili ma anche da una differenziazione dinamica della Qualità del Servizio (QdS). I parametri della QdS (ad esempio velocità di trasmissione, priorità, ritardo di transito) sono importanti caratteristiche di prestazione dei servizi di rete. Soprattutto nel caso delle trasmissione di flussi multimediali, il cambio di dispositivo e/o di posizione dell'utilizzatore può creare importanti problemi.

Per soddisfare queste esigenze, la tecnologia proposta usa un middleware basato su agenti che include dispositivi hardware e un software per la gestione efficiente della QdS in ambiente mobile. L'integrazione con i sistemi attuali ha portato alla creazione di un server virtuale per la gestione della trasmissione di dati al livello inferiore. I protocolli Internet, ad esempio RTP (Real Time Protocol) e RSTP (Rapid Spanning Tree Protocol), permettono di gestire in modo efficace le comunicazioni, con una migliore stabilità in fase di trasmissione.

La nuova tecnologia permette agli utilizzatori mobili di collegarsi alla fonte più conveniente in grado di garantire livelli soddisfacenti di QdS nel roaming da una cella all'altra. L'innovazione fondamentale consiste nell'uso di agenti mobili che assicurano mobilità, asincronicità, e autonomia. Il prototipo è già stato testato sperimentalmente ed ha mostrato le sue interessanti possibilità. Si cerca una collaborazione con aziende di telecomunicazione e/o istituti di ricerca per ulteriori ricerche e sostegno allo sviluppo.
Numero di registrazione: 81997 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: TI, Telecomunicazioni