Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Robot mobili indipendenti per la sorveglianza

Una PMI francese, specializzata nel campo della robotica, ha sviluppato una tecnica rivoluzionaria per la localizzazione dinamica di robot mobili. In base ad essa è lo stesso robot, con la sua mobilità, a creare il suo proprio sistema di localizzazione e a specificare il suo proprio ambiente.
Robot mobili indipendenti per la sorveglianza
Il punto di partenza è l'origine del segno di localizzazione del robot, dove il posizionamento del primo radiofaro avviene prima che il robot inizi a muoversi. Di qui il robot mobile viene comandato per stabilire prima il suo sistema di riferimento durante i suoi spostamenti iniziali, cosa che conduce alla taratura della sua zona operativa.

Il sistema di riferimento viene costruito gradatamente a mano a mano che il robot lavora, tenendo conto degli ostacoli del terreno e degli obiettivi di lavoro. Per cui l'utente è in grado di localizzarlo entro la sua zona. Questo rende più facile lavorare con esso, senza particolare esigenze di preparazione o d'infrastruttura preliminare, come le videocamere fisse.

Quando il sistema di localizzazione è stato costruito, vari robot mobili possono procedere con il loro lavoro in quella zona. A seconda dei compiti previsti o delle limitazioni d'applicazione, come la visibilità di una particolare area o un allarme, i robot possono cambiare posizione automaticamente. Va tuttavia sottolineato che l'uso del sistema di localizzazione dinamica richiede robot particolarmente conformati e dedicati.

Possono essere svolti svariati compiti, tra cui l'esplorazione e la cartografia di una zona sconosciuta, o il raggiungimento in modo autonomo di un obiettivo dato. Gli strumenti del robot possono anche fargli seguire un percorso obbligato, o fargli eseguire un compito ripetitivo in una zona. Il robot mobile può essere controllato tramite Internet con l'aiuto della tecnologia WEBICAM.

Il sistema brevettato è ideale per la sorveglianza di edifici privati, come le gallerie dei magazzini, capannoni e banche durante la notte. Poiché non ha alcuna infrastruttura fissa, per gli intrusi non è facile acchiapparlo e distruggerlo. Specie per le zone remote con accesso limitato, la sicurezza viene salvaguardata ed è più facile sorvegliare uno spazio maggiore.

Fino ad ora i robot mobili sono stati una rivoluzionaria conquista di laboratorio, che potrebbe non trovare un vasto uso a causa del loro costo proibitivo. Poiché il sistema dinamico di localizzazione non richiede alcuna infrastruttura e i costi di manutenzione sono solo quelli dei robot, è facile prevedere una forte riduzione dell'investimento necessario, che alla fine porterà ad un taglio dei prezzi dei robot mobili autonomi.
Numero di registrazione: 82141 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-18
Dominio: TI, Telecomunicazioni