Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Le sonde a penna indicano con precisione i circuiti guasti

I circuiti elettronici vanno occupando una parte sempre più grande della nostra esistenza di tutti i giorni. Non stupisce quindi che le innovazioni relative alle loro prestazioni e al loro controllo diventino sempre più importanti.
Le sonde a penna indicano con precisione i circuiti guasti
Un'organizzazione francese ha sviluppato un nuovo prototipo per misurare i campi magnetici indotti dalla corrente elettrica. L'apparecchio è portatile e permette di identificare particolari componenti elettronici associati alla corrente. Gli sviluppatori pensano che possa essere adoperato insieme ad un voltmetro, che misura la corrente invece della tensione. L'obiettivo globale è quello di potere identificare la posizione dei cortocircuiti nei sistemi elettronici, dando così un taglio ai relativi costi ed ai tempi: la nuova sonda sembra in grado di risolvere questo problema.

Il prodotto finale potrebbe essere destinato al grande pubblico, e la sua facilità d'uso unita alle dimensioni contenute e al basso costo possono renderlo particolarmente attraente. In Francia, sono stati depositati i brevetti relativi alla tecnologia e all'invenzione, che possono aggiungere credibilità all'innovazione qualora ce ne sia bisogno.

Sono stati prodotti prototipi della sonda a penna, che sono disponibili per i potenziali partner, a scopo di dimostrazione. Tra questi vi sono le aziende produttrici di elettronica desiderose di investire nelle fasi d'ottimizzazione del prodotto finale prima della produzione industriale e della commercializzazione. I partner sono anche invitati a preparare e validare un business plan sostenibile per lo sfruttamento della tecnologia a livello commerciale coronato dal successo.

Informazioni correlate

Numero di registrazione: 82175 / Ultimo aggiornamento: 2005-09-22
Dominio: Energia