Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Nuovi materiali per la guarigione delle ferite

Per proteggere e curare le ferite, è stato messo a punto un nuovo materiale formato da polimeri idrofili.
Nuovi materiali per la guarigione delle ferite
I RONS (Reactive Oxygen and Nitrogen Species) sono radicali liberi che compaiono nel processo di cicatrizzazione e si formano nel punto della ferita attraverso un processo fisiologico. I RONS servono a combattere l'infezione della ferita, ma talvolta arrivano a distruggere anche le proprie cellule dell'organismo insieme ai microrganismi estranei. Questa caratteristica rappresenta un minaccia soprattutto nei casi di infiammazione cronica, quando la produzione di RONS ostacola la cicatrizzazione.

La novità di questi nuovi materiali di protezione sta nel fatto che sono formati da composti biologicamente attivi e da polimeri. Questi componenti inoltre hanno subito test clinici e hanno dimostrato di possedere utili proprietà, per le quali è già stata trovata appplicazione.

I materiali possono avere forme differenti, come film elastico, polvere e gel, a seconda del loro metodo di preparazione, e ciascuna forma è adatta ad un diverso tipo di lesione. Tutte le forme possono essere sterilizzate con metodi ben noti, radiazione gamma per le polveri e sterilizzazione termica per i gel e i film. Inoltre, in tutte le sue forme, il materiale mostra un effetto sinergico nella copertura impermeabile della ferita e può rendere inattivi i RONS.

I principali benefici sono che le ferite guariscono senza infezioni secondarie o altre complicazioni. Tra le applicazioni vi sono anche il trattamento di lesioni traumatiche, ferite da intervento chirurgico e croniche, senza dimenticare le possibilità d'applicazione in medicina veterinaria.

Informazioni correlate

Numero di registrazione: 82252 / Ultimo aggiornamento: 2005-12-12
Dominio: Biologia, Medicina