Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Proteggere la forza lavoro dall'inquinamento dell'aria

Ora controllare l'esposizione delle persone a pericolosi livelli di particelle nell'aria è diventato più facile, da quando alcuni ingegneri israeliani hanno progettato e brevettato un badge esclusivo, che offre flessibilità e risultati quasi immediati ad un costo minimo.
Proteggere la forza lavoro dall'inquinamento dell'aria
L'inquinamento dell'aria è un preoccupante problema ambientale del XXI secolo. Recentemente l'attenzione si è spostata dai gas inquinanti, come ossidi d'azoto e ozono, alle particelle in sospensione nell'aria. Le particelle più piccole penetrano nei polmoni, dove causano danni cellulari aumentando il rischio di mortalità. La risposta dell'Unione europea è stata la definizione di standard europei di qualità dell'aria per i livelli di particelle ammessi nell'aria che ci circonda.

Ora che gli standard sono stati stabiliti, ci si concentra sul monitoraggio dell'esposizione della popolazione alla materia parcellizzata e sull'identificazione del superamento delle soglie. Fino ad ora tutto questo non era possibile, ma grazie ai ricercatori israeliani adesso esiste una soluzione economica.

Gli israeliani hanno modificato la tecnologia dei badge per le radiazioni per creare un badge personale capace di monitorare l'esposizione ad un certo numero di inquinanti chimici, tra cui le particelle. Il badge ha le dimensioni di un biglietto da visita, e la necessità di dispositivi supplementari, come le pompe, è stata eliminata, diminuendo il peso e aumentando la facilità d'uso. Anche le analisi chimiche sono state snellite grazie alla tecnologia di lettore ottico, garantendo analisi veloci e semiautomatiche.

Per il lato economico, i costi del dispositivo di campionamento (ossia il badge) e delle apparecchiature d'analisi sono nettamente inferiori all'attuale offerta del mercato. In effetti, il costo stimato del badge è di un dollaro al pezzo. Esso inoltre può essere personalizzato per monitorare un ampio ventaglio di composti chimici, garantendone l'impiego in molti e diversi ambienti industriali.

I ricercatori israeliani hanno brevettato la loro tecnologia e intendono sviluppare partenariati per il suo sfruttamento commerciale.
Numero di registrazione: 82384 / Ultimo aggiornamento: 2006-02-06
Dominio: Biologia, Medicina