Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Aggiungere alta tecnologia nelle automobili

Un approccio innovativo al controllo delle concentrazioni di gas ha permesso di sviluppare un sofisticato sensore capace di monitorare in tempo reale vari gas inquinanti negli scarichi delle auto. Il computer principale del veicolo è poi in grado di usare le informazioni per arrivare a condizioni di funzionamento più pulite.
Aggiungere alta tecnologia nelle automobili
L'aggiunta di elettronica di punta nelle auto ha permesso di migliorare prestazioni, sicurezza, consumo di carburante, attività ludiche e varie altre caratteristiche. Un esempio è il sensore di ossigeno, che monitora la quantità di ossigeno nei gas di scarico e informa l'ECU (Electronic Control Unit) perché modifichi di conseguenza il rapporto carburante/aria.

Una PMI ceca che svolge R&S nel settore elettronico ha sviluppato l'idea, creando un nuovo sensore che controlla le concentrazioni di numerosi gas di scarico. Mentre gli attuali sensori di ossigeno sono limitati da tempi di risposta molto lenti, quello ora messo a punto può effettuare oltre 1.000 misurazioni al secondo. È così possibile misurare simultaneamente e con accuratezza non uno ma numerosi gas.

Tra questi i tradizionali inquinanti (come l'ossido di carbonio e l'anidride solforosa) e i gas a effetto serra (come il biossido di carbonio), sempre più importanti. I dati raccolti vengono trasmessi all'ECU del veicolo, che li analizza e modifica poi la miscela di carburante e altri parametri in modo da ottimizzare la combustione, aumentare l'efficienza energetica e ridurre le emissioni inquinanti.

L'azienda ceca cerca un partenariato con organizzazioni interessate a immettere il prototipo sul mercato. Il profilo del candidato ideale dovrebbe includere conoscenze tecniche ed esperienza nel settore automobilistico.
Numero di registrazione: 82987 / Ultimo aggiornamento: 2006-10-30
Dominio: Tecnologie industriali