Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Lavare gli inquinanti dal terreno

Gli scienziati israeliani hanno ideato una nuova tecnica per invertire i danni fatti ai terreni che sono stati esposti a forti livelli d'inquinamento.
Lavare gli inquinanti dal terreno
I contaminanti del terreno sono molti, e tra questi vanno annoverati i serbatoi di combustibile interrati, i pesticidi, addirittura la deposizione sugli strati superficiali di inquinanti atmosferici. Dopo essere stato inquinato, il terreno è molto difficile da pulire, e spesso deve essere rimosso o in qualche modo isolato dall'ambiente circostante.

I ricercatori di una università israeliana hanno messo a punto un approccio del tutto diverso, che ripulisce il terreno inquinato senza doverlo spostare. Una procedura di lavaggio del terreno costringe i composti indesiderati a passare alla fase liquida. Le acque di rifiuto sono quindi facilmente separate, lasciando il terreno pulito.

Il principale vantaggio del processo israeliano è che le sostanze chimiche usate per legare gli inquinanti sono sicure per l'ambiente, per cui, dopo il trattamento, le acque di scarico possono essere liberate nell'ambiente senza che rappresentino un rischio ulteriore. Questa caratteristica, unita al fatto che l'attrezzatura richiesta è di poco peso, significa che il processo è veramente portatile.

Inoltre la tecnica è particolarmente applicabile ai terreni poco conduttori come quelli argillosi, che non si prestano ad altri metodi di risanamento come il risanamento biologico. Questo è importante soprattutto in caso di contaminazione da idrocarburi (per es., benzene), che sono in massima parte idrofobi.

Il gruppo universitario israeliano è alla ricerca di un partner industriale che lo aiuti a trasformare il prototipo in un prodotto commerciale.
Numero di registrazione: 83010 / Ultimo aggiornamento: 2006-11-13
Dominio: Ambiente