Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

TRANS-TOOLS — Risultato in breve

Project ID: 502644
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES
Paese: Paesi Bassi

Uno sguardo sul futuro incerto del trasporto europeo

Prevedere il futuro è difficile, ma alcune tendenze future nei trasporti sono più probabili di altre. Per aiutare la Commissione europea a identificarle, il consorzio Transtools ha sviluppato un modello comprensivo per il trasporto merci e intermodale.
Uno sguardo sul futuro incerto del trasporto europeo
Fino al 2020 le politiche di trasporto in discussione e le tendenze emergenti potrebbero rimanere in una certa misura importanti. Ma è quasi impossibile sapere come sarà il trasporto europeo tra 20 o 30 anni. La maggior parte delle politiche e tecnologie rilevanti non esiste ancora.

Si spera che le auto saranno più pulite e intelligenti. Forse la tariffazione on-line e la gestione del traffico amplieranno la differenza tra servizi di linea per il trasporto di massa e auto individuali per viaggi a domicilio. Per studiare queste e molte altre incertezze, il progetto Transtools ha valutato i modelli di previsione disponibili.

Sono stati identificati diversi difetti. In alcuni paesi europei i modelli esistenti non hanno fornito dettagli sufficienti. Per la maggior parte brevettati, sono stati costruiti da consulenti per essere usati da consulenti. Ciò significa che non è stato possibile utilizzare insieme diversi modelli data l'assenza di un formato dati standard e di un metodo uniforme per eseguire i calcoli.

Nonostante queste imperfezioni, aveva senso combinare le loro buone qualità in un unico modello, integrando tutti gli scenari in una piattaforma comune. Al contempo hanno costruito nuovi modelli che prendono in considerazione il fatto che normalmente i viaggi coinvolgono più di una modalità di trasporto.

Transtools ha completato con successo il suo periodo di progetto raggiungendo lo scopo ambizioso di sviluppare il modello di trasporto più ampio e completo su scala europea. Copre quattro principali modalità di trasporto; strada, rotaia, aria e vie navigabili. Nonostante questo modello su larga scala si concentri sul viaggio sulla lunga distanza, si può includere anche il viaggio locale per completare il quadro.

Invece di dover assumere costosi consulenti, la Commissione europea ora potrà definire scenari che rappresentano diverse alternative per diventare una società a carbonio zero. Applicando il modello Transtools possono vedere quali sono più probabili di altri. È inoltre disponibile gratuitamente alle persone interessate ai molti cambiamenti in atto in tutta Europa e potrebbe avere un impatto sul futuro dei trasporti europei.

Informazioni correlate