Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

Articolo in primo piano

Finanziato nell'ambito di: FP6-SUSTDEV

Storie di successo dei progetti - Sulla via di una guida più sicura

Immaginate una strada in grado di guidarvi su di essa, mostrando chiaramente la traiettoria migliore da prendere per una curva o quando è consigliabile rallentare. Non sarebbe un vantaggio notevole se queste "strade intelligenti" potessero tenere gli automobilisti all'erta e concentrati e assicurare che raggiungano sani e salvi la loro destinazione?
Storie di successo dei progetti - Sulla via di una guida più sicura
Le prove mostrano che molti tipi di incidenti si verificano ripetutamente, in particolare in quei "punti neri" dove esistono problemi alle infrastrutture stradali. Si sa che alcuni tratti di strada fanno venire il sonno agli automobilisti o causano degli errori di guida. Si conosce invece meno il fatto che le proprietà fisiche di una strada possono aiutare a sviluppare e migliorare le funzioni di sicurezza di bordo come il sistema antibloccaggio delle ruote e i programmi di stabilità elettronici.

È stata costituita un'iniziativa europea per la sicurezza stradale con lo scopo di ridurre il numero di incidenti sulle strade europee identificando i tratti di strada pericolosi e raccomandando il comportamento da tenere. Il progetto "Ranking for European road safety" (Rankers) aveva lo scopo di colmare il divario tra la politica europea e le esigenze operative degli ingegneri che si occupano di viabilità, gli operatori di rete e l'amministrazione delle strade.

Il consorzio è stato coordinato dal Centro di ricerca e sviluppo nel campo dei trasporti e dell'energia (CIDAUT) con sede in Spagna e comprendeva 17 organizzazioni di 9 Stati Membri che rappresentavano le diverse aree di conoscenza e competenza necessarie per raggiungere gli ambiziosi obiettivi del progetto.

Prevenzione prima di tutto

I ricercatori hanno identificato misure preventive e le hanno classificate in base a criteri di efficacia dei costi. I risultati sono stati usati per sviluppare una serie di raccomandazioni per assicurare che non si verificassero incidenti ripetuti. È stato stilato un indice di sicurezza stradale per monitorare e valutare la sicurezza delle strade e un catalogo di misure preventive classificate in base alla loro efficacia. Entrambi i provvedimenti comprendevano una serie di raccomandazioni pratiche che possono contribuire a sperimentare una cultura pan-europea di strade più sicure.

Il progetto Rankers ha sviluppato uno strumento interattivo su internet chiamato "Rankers e-book" , in grado di cercare diverse contromisure tramite l'uso di parole chiave. Può essere usato dalle autorità stradali e da altri utenti per risolvere un problema specifico, come le motociclette che attraversano una rotatoria, fornendo contromisure specifiche.

L'indice del progetto è una tecnica per valutare la sicurezza di una particolare sezione della strada ed è diviso in sei argomenti diversi. Secondo Guillermo Ramos, coordiantore scientifico del progetto, essi includono l'allineamento stradale, le intersezioni e i raccordi e i diversi aspetti che fungono da segnali per gli automobilisti che sorpassano su una strada a una carreggiata. Tra gli altri argomenti, spiega, c'è un indice per determinare la probabilità di un incidente a seconda di quanto è lontano l'elemento di rischio, come un albero o altri pericoli, dalla strada.

"Sono stati presi in considerazione anche le condizioni della strada e il fattore umano, come il modo in cui gli automobilisti modificano il loro comportamento a seconda della configurazione della strada," aggiunge.

Visto che si pensa che le infrastrutture stradali siano coinvolte in un terzo di tutti gli incidenti stradali, una progettazione sicura delle strade sostenuta da una solida ricerca possono aiutare ad assicurare livelli alti di sicurezza sulle strade europee.

Grazie alle linee guida con fondamento scientifico sviluppate da Rankers, le autorità stradali saranno in grado di prendere decisioni informate. Questo permetterà alle autorità di mettere in ordine di priorità gli investimenti sulle infrastrutture stradali, il che porterà all'eliminazione dei tratti più pericolosi della strada per avere una rete stradale più sicura. Le informazioni esistenti sono state usate per trovare indicatori di problemi di sicurezza per l'indice delle sicurezza stradale. Queste informazioni comprendevano i livelli di traffico, gli incidenti e la manutenzione della strada. Altre informazioni riguardavano la qualità e la geometria della superficie stradale e la configurazione dei margini della strada.

Il consorzio ha inoltre identificato importanti indicatori per studiare le tendenze nel campo della sicurezza stradale, come il bisogno di evitare che si sviluppino punti ad alto rischio di incidente. Fino ad ora, la pratica comune è stata quella di identificare tratti pericolosi di strada sulla base del numero di incidenti mortali. Il progetto Rankers ha permesso alle autorità di essere più proattive e anticipare le parti più pericolose della rete stradale senza dover aspettare che si verificassero incidenti mortali.

Il tocco umano

I tre fattori più importanti che influenzano la sicurezza stradale sono l'essere umano che guida il veicolo, il veicolo stesso e l'infrastruttura della strada sulla quale viaggia. Insieme costituiscono i "tre pilastri della sicurezza", che mostrano come le caratteristiche di una strada influenzano la probabilità che si verifichi un incidente. Per questo motivo, il rapporto tra questi tre fattori è stato esaminato attentamente.

Strade di tipi diversi, dalle autostrade alle strade di campagna, sono state analizzate usando tecnologie all'avanguardia per ottenere informazioni nuove su come le strade interagiscono con i guidatori e i loro veicoli. È stata montata l'attrezzatura per realizzare video dentro e fuori un veicolo sperimentale per registrare come lo stato mentale di un guidatore possa essere influenzato dalla geometria della strada. I ricercatori hanno monitorato le prestazioni del guidatore insieme alla posizione e alla velocità del veicolo.

L'ingegnere José Miguel Perandones dice che il livello di concentrazione di un automobilista può essere misurato in base al tempo necessario per effettuare un'azione, come frenare, girare o accelerare. "La posizione della macchina nella corsia è anche importante," dice, "perché se sei confuso non può mantenere la tua posizione nella corsia."

Sono stati condotti esperimenti in condizioni di guida reali per determinare l'impatto delle infrastrutture stradali che regolano il comportamento sul comportamento degli automobilisti. Il progetto ha definito e sviluppato due diversi tipi di esperimenti e ha condotto due diversi test sul campo. Un test è stato usato per analizzare l'infrastruttura stradale e la sua interazione con il guidatore, principalmente l'influenza del raggio di curvatura, mentre l'altro ha esaminato come la segnaletica stradale influenza gli automobilisti, la cosiddetta componente umana.

Si credeva che una strada strada tortuosa o irregolare potesse influenzare il comportamento del guidatore in modo diverso rispetto a una strada liscia, dritta e a doppia carreggiata. Un esempio era come la curvatura della strada influenza la velocità alla quale l'automobilista guida il veicolo. Allo stesso tempo, i ricercatori hanno studiato come il riconoscimento di segnali stradali era influenzato dalla loro forma e dal posizionamento e come altre caratteristiche dei margini della strada influenzassero la consapevolezza dei guidatori di ciò che stava loro intorno.

"I segnali stradali possono avere effetti sulle aspettative dei guidatori," spiega Perandones. "Se ci sono troppi segnali, con troppi colori diversi, il guidatore non sarà in grado di capire e perderà la concentrazione. Non si possono gestire troppe informazioni tutte insieme."

Strade intelligenti?

Visto che il fattore umano è coinvolto nella maggior parte degli incidenti stradali, è molto importante che i guidatori ricevano l'aiuto di cui hanno bisogno per completare il loro viaggio senza incidenti. A partire dagli anni 1980, i ricercatori hanno studiato come una strada può fornire ai guidatori informazioni preziose, influenzando sia il loro modo di guidare che le loro interazioni con gli altri utenti della strada. Questo ha portato allo svilupo di "strade intelligenti", che aiutano gli automobilisti dicendo loro dove dovrebbe trovarsi il veicolo; il risultato sono strade facili da usare e da percorrere.

Questo approccio riconosce che l'ambiente stradale può fornire importanti informazioni per aiutare i guidatori e le loro interazioni con gli altri utenti della strada. Questo risultato si può ottenere adottando gli stessi principi di progettazione per tutte le strade e tenendo conto delle esigenze di utenti diversi.

Il progetto Rankers è stato co-finanziato dall'iniziativa "Trasporti di superficie sostenibili" del Sesto programma quadro della Commissione europea. Il suo scopo era quello di creare strade più sicure non solo aiutando a ridurre l'effetto di un incidente, ma prima di tutto evitando che l'incidente accada, migliorando così la qualità della vita dei cittadini dell'UE.

Il percorso verso strade più secure in Europa non finisce con il successo del progetto Rankers. "Siamo stati contattati da organizzazioni con sede negli Stati Uniti e in altre parti del mondo che sono molto interessate al nostro lavoro," conclude Ramos.

Informazioni correlate

Argomenti

Safety - Transport